REGISTRATI

Questo è il muro dei Tifosi della Robur 1904!

CI TENGO A PRECISARE QUANTO SEGUE: Tutti sono benvenuti purchè mantengano un comportamento corretto. Il proprietario del dominio non si ritiene responsabile di messaggi, video e foto inseriti sul muro per i quali ne risponderà l'autore stesso. Tutto ciò che è offensivo o comunque non consono sarà rimosso e l'autore verrà gentilmente accompagnato fuori.
ATTENZIONE - 25/03/2016 - Per scrivere è necessaria la registrazione. LA REGISTRAZIONE AUTOMATICA E' STATA INTERROTTA.
Per scrivere sul muro è necessario inviare i vostri dati per email - MUROROBUR@GMAIL.COM, e solo se saranno forniti dati ritenuti validi (nome e cognome) attiveremo la registrazione. In fase di registrazione dovranno essere forniti i seguenti dati: Nome, Cognome, Utente, Email, che saranno trattatiai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018).
Inoltre preciso che in fase di inserimento dei commenti, il sistema preleverà l'indirizzo ip del commentatore, solo allo scopo di tutelare il titolare del dominio, in caso di azioni giuduziarie. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018) - LEGGI TUTTO

Galileo | Santopadre | Castellarin | Giulio | Sandra | Francesco | Simona | Guaspa | Renzo | Arturo | Colonnino
Utenti online: | Utenti Registrati connessi:
Totale messaggi 1000
Data: 13/09/2020 18:15:23 Nick: VRS VRS

Tornare all'ascetico Eremo, luogo del magico primo incontro con Paolone nostro, ricordarsi del sacrificio della Fiorentina e dell'appuntamento al buio che fece il paio con la colazione a casa mia prima di partire per Udine (non Cannara) dove pareggio' Tore Andre Flo (non Guidone).

Oggi ricordo bei tempi, anche perché è la' che dobbiamo puntare a tornare

FORZA SIENA FORZA LA ROBUR

Data: 11/09/2020 22:56:47 Nick: Toscana Ligg

Max, organizza un'altra trasferta a Grifolandia.....

io rifarò il navigatore.....

Data: 11/09/2020 16:20:19 Nick: roburunicafede

CONCORDO SUL CENTRO SPORTIVO, ASSOLUTA PRIORITA' ANCHE PRIMA DEL SETTORE GIOVANILE ANCHE PERCHE' PUOI FARE UN SUPER SETTORE GIOVANILE MA SE POI NON HAI LE STRUTTURE VAI POCO LONTANO...

Data: 11/09/2020 16:06:40 Nick: Braccio da Montone

Ringrazio Quixote per la colalborazione sull’inglese, si ne avrei bisogno ma tanto come avrai letto, io ho finito di parlare di queste cose, tanto le sanno anche loro……è solo una questione di approccio al problema e di sensibilità alla cosa.

All’amico Marco invece rispondo…..vedi Marco non credo di aver detto che qualcosa di straordinario si debba fare in un mese, perché come sottolineato i tempi sono totalmente diversi e nessuno pretende questo.
So perfettamente che hanno preso il Siena da 10 giorni e che tra 15 si parte e che devono allestire la squadra, che è la priorità…..ma quello che ho scritto io c’entra poco con quello che mi dici, perché fatta la squadra ed iniziata la stagione, il resto dell’attività andrà avanti…nooo???
Se poi c’è solo Grammatica che opera e sta h24 al telefono con i calciatori allora vuol dire che qui manca qualcosa o qualcuno che deve pensare anche al resto e che lui evidentemente da solo non può fare.
Il settore giovanile come lo descrivo io non si fa in pochi giorni, ma se te sai cosa serve, basta che scegli chi ci deve pensare e lo nomini…(e mi pare di essere stato chiaro sulle professionalità che servono)..stop.
Ovviamente prevenivamente dovresti aver tolto per questa specifica una percentuale (o anche niente ehh intendiamoci) da destinare a questo visto che un budget ci hanno detto che esiste, evidentemente esisterà anche una voce che dice settore giovanile…oppure no???.
Se te in un setore dove i risultati sono sotto gli occhi di tutti, mi ci rimetti gli sessi e non adotti una discontinuità totale vuol dire che conosci poco la storia di ognuno e l’andamento degli ultimi anni.
Se poi il Siena deve essere un ufficio di collocamento allora che lo dicano, si smete anche di rompere i coglioni.
Ultima cosa…non mi pare fossero così indaffarati nel quotidiano, quando hanno parlato di stadio…non ho sentito nominare centro sportivo però, che invece potrebbe essere ancor prima dello stadio più fattibile…e questo lo hanno programmato a tavolino ancor prima o parallelamente al lavoro che deve svolgere Grammatica per il campo.

Un c’è versi quando non c’è la giusta sensibilità ad un problema te glielo puoi spiegare anche con i disegni…se non l’hai nelle corde non ce l’hai, ed il rammarico più grosso è che questi sono pure sicuri di rimanere tanto tempo a differenza di tuti i presidenti che sotto l’era MPS si sono avvicendati e che non sapevano nemmeno quanto sarebbero rimasti qui.
I tempi lunghi di permanenza sarebbero stati un vantaggio, purtroppo azzerati dalle scelte fatte, se non viene percepito quanto ci sia da lavorare e che il tempo perso procrastina ed allunga i tempi del problema vuol dire che non ci siamo.


Data: 11/09/2020 14:33:34 Nick: maxcicci2

Messaggio scritto da OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:C'e' Il pAnE e Il Companatico...........:)


e cè campagnatico.... giusto primo ?

Data: 11/09/2020 11:57:31 Nick: quixote

Messaggio scritto da roburunicafede

BRACCIO QUELLO CHE DICI E' GIUSTISSIMO MA CREDO CHE IN UN MESE NON SIA POSSIBILE CREARE QUALCOSA DI STRAORDINARIO O ALMENO DI MOLTO BUONO...

QUESTI SIGNORI HANNO PRESO UFFICIALMENTE IL SIENA 10 GIORNI FA E TRA 15 GIORNI INIZIA UN CAMPIONATO CHE ABBIAMO L'OBBLIGO DI VINCERE E SAPPIAMO QUANTO SIA DIFFICILE...

E' NORMALE CHE AL MOMENTO LO SFORZO PRINCIPALE SIA FOCALIZZATO SULLA PRIMA SQUADRA ANCHE SE MI SEMBRA CHE STIANO LAVORANDO ANCHE SU ALTRI FRONTI...

E' OVVIO CHE UNA VOLTA SISTEMATA LA SQUADRA, LE FORZE DOVRANNO ESSERE DIROTTATE IN MANIERA IMPORTANTE ANCHE SU STRUTTURE E SETTORE GIOVANILE MA NON GLI SI PUO' CHIEDERE DI FARE TUTTO IN UN MESE CONSIDERANDO ANCHE CHE SI TRATTA DI UNA HOLDING STRANIERA....

IL TEMPO CI DIRA' SE QUESTI SIGNORI AVRANNO FATTO QUALCOSA DI IMPORTANTE O MENO E PER IMPORTANTE NON PARLO OVVIAMENTE SOLO DELL'ASPETTO PRETTAMENTE
SPORTIVO...

AVANTI SIENA, AVANTI ROBUR 1904

P.S. SEGGIOLINI BIANCO NERI!!!


Condivido la equilibrata riflessione

Data: 11/09/2020 11:53:19 Nick: OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:C'e' Il pAnE e Il Companatico...........:)

Data: 11/09/2020 09:54:49 Nick: roburunicafede

BRACCIO QUELLO CHE DICI E' GIUSTISSIMO MA CREDO CHE IN UN MESE NON SIA POSSIBILE CREARE QUALCOSA DI STRAORDINARIO O ALMENO DI MOLTO BUONO...

QUESTI SIGNORI HANNO PRESO UFFICIALMENTE IL SIENA 10 GIORNI FA E TRA 15 GIORNI INIZIA UN CAMPIONATO CHE ABBIAMO L'OBBLIGO DI VINCERE E SAPPIAMO QUANTO SIA DIFFICILE...

E' NORMALE CHE AL MOMENTO LO SFORZO PRINCIPALE SIA FOCALIZZATO SULLA PRIMA SQUADRA ANCHE SE MI SEMBRA CHE STIANO LAVORANDO ANCHE SU ALTRI FRONTI...

E' OVVIO CHE UNA VOLTA SISTEMATA LA SQUADRA, LE FORZE DOVRANNO ESSERE DIROTTATE IN MANIERA IMPORTANTE ANCHE SU STRUTTURE E SETTORE GIOVANILE MA NON GLI SI PUO' CHIEDERE DI FARE TUTTO IN UN MESE CONSIDERANDO ANCHE CHE SI TRATTA DI UNA HOLDING STRANIERA....

IL TEMPO CI DIRA' SE QUESTI SIGNORI AVRANNO FATTO QUALCOSA DI IMPORTANTE O MENO E PER IMPORTANTE NON PARLO OVVIAMENTE SOLO DELL'ASPETTO PRETTAMENTE
SPORTIVO...

AVANTI SIENA, AVANTI ROBUR 1904

P.S. SEGGIOLINI BIANCO NERI!!!

Data: 11/09/2020 08:53:19 Nick: quixote

un UMILE suggerimento a BRACCIO:

dato che esiste una pagina FB dove è possibile scrivere DIRETTAMENTE al PRESIDENTE del NOAH, non credi che sarebbe più utile (magari sintetizzando) scrivere DIRETTAMENTE sulla pagina del Presidente?

Io non so se gli Armeni vengano su questo Muro a leggere (mi permetto di dubitarne) ma se davvero vuoi sollevare la GIUSTA questione, io lo farei parlandogli in faccia (seppur comunque pubblicamente) invece che qui.

Cioé BRACCIO, qui possiamo anche darti ragione... e poi?

Se non conosci l'inglese, ti offro il mio aiuto (ma non se mi scrivi una bibbia eh :o)

Data: 11/09/2020 07:35:43 Nick: Braccio da Montone

VI GIURO CHE È L'ULTIMA VOLTA CHE VE NE PARLO COSÌ PROLISSAMENTE, VISTO CHE A FORZA DI TRATTARE QUESTI ARGOMENTI BASATI SUL NIENTE DELLE RISPOSTE...MI SONO VENUTO SUI COGLIONI DA SOLO.

FACCIANO PURE COME VOGLIONO, TANTO NON C'È PIÙ SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE.....ALMENO COME LA PENSO L'HO SCRITTO....PER TUTTO IL RESTO NON SPETTA A NOI DECIDERE.

Data: 10/09/2020 23:38:33 Nick: Braccio da Montone

"ACCORDO TROVATO PER IL SETTORE GIOVANILE"
Dovrebbe essere stato trovato l'accordo per il settore giovanile dell'ACN Siena in cui dovrebbero confluire tutti i ragazzi e tecnici del Siena Nord di cui è presidente Federico Trani che però non ha iscritto la società ai tronei giovanili. I responsabili saranno ancora Argilli e Pierangioli. Tutto il settore giovanile giocherà al campo Bertoni dell'Acquacalda.


Questo è quello che recita il FOL...cosa dire a tal proposito se non....MA CHE ACCORDO E'???...
Innanzitutto i ragazzi potevano confluire nelle altre società sportive, e quindi hanno in un colpo solo secccato tutto il circondario, che poteva approfittare della defezione del Siena Nord con il tesseramentop di quei ragazzi, e tutto questo per l'incapacità di creare un qualcosa???...o esisttono figli e figliastri??? o c'ha messo lo zampino altre entita??

Ora qualcuno dirà che in venti giorni c'è da fare la squadra, e che anche Ponte fece così per fare in fretta e furia ed ora s'ha anche meno tempo e non possono fare tutto....ma la squadra in venti giorni la fai, e dopo...si pensa solo alla prima squadra???....esattamente come hanno fatto tutti, senza creare niente, solo con l'utopia del dio denaro?...risiamo al colosso con i piedi d'argilla come siamo stati abituati a vedere negli anni passati.

Scusate ragazzi ma io non posso tacere una cosa così, qui non è una questione di polemica, io fo per il Siena, viva Gilardino, viva gli Armeni viva tutti, la mia non è polemica, ma se mi si prende come riferimento Ponte che anche lui non fece niente (e ve lo ricordate tutti) perché non c'era tempo e diciamocelo le risorse furono dirottate tutte verso la prima squadra, CHE DEVO PENSARE CHE ANCHE QUESTI SONO COME LUI??......Con Ponte mancavano i soldi per fare tutto fu detto...anche oggi è così??...eh no ehhh non me lo fate pensare per piacere!!!

Poi...Grammatica da quando ha iniziato, a parte con la Reggiana, ha sempre lavorato con i settori e nei settori giovanili...ce lo dovrebbe insegnare...il problema è che settore giovanile non è fare qualche squadretta come farai con il Siena Nord (ripeto mortificando tutte le altre società del territorio) e mandarli a giochicchìare in un campionatello di merda, (che tra l'altro non sai nemmeno se i provinciali li faranno o meno visto il covid).......settore giovanile vuol dire anche recuperare tutte quelle cose che per incapacità e non presenza non hai più, le società hanno accordi di collaborazione con società professionistiche, ti sono entrate addosso come il freddo, e settore giovanile non è fare la squadretta ma è ben altro........e Grammatica lo sa cosa vuol dire settore giovanile serio....lui lo sa, ma siccome ha solo l'imperativo di fare la squadra lui fa questa e basta e del resto non gliene frega niente, perchè se non fa questa lo mandano a casa questo è il vero problema...e nessuno pensa al resto.

Non fare niente quest'anno, (perché quello pensato equivale a non fare niente) è sbagliato perchè siccome il settore giovanile non lo fai in un giorno, ci vogliono dai tre ai cinque anni minimo ed ogni anno che te ritardi, allunghi il brodo e noi siamo una società che abbiamo bisogno del settore giovanile, noi non siamo l'Inter o il Milan o la Juve o ditemela voi una, noi siamo una piccola società che ha bisogno di queste cose qui e non impegnarsi in una cosa del genere seriamente è devastante...ma devastante nella testa.....e tornando alle società sul territorio, ma chi li recupera i rapporti con le altre società, chi???.... quelli che c'erano fino allo scorso anno e che non andavano nemmeno a vedere i ragazzi nelle società affiliate???...e te ci rimetti gli stessi??....ma come ragionano???

Io non voglio fare polemica ehh, mi ci scappa solo da ridere, vi giuro non riesco più nemmeno ad incazzarmici il che è una cosa per me incredibile, m'è presa proprio la frustrazione perchè non vedo niente...questo è un deja vù, lo abbiamo già visto l'abbiamo vsto con il Monte dei Paschi che non hanno creato niente in tutti quegli anni nonostante campionati stratosferici (come scrissi anche ieri), tutto era ampiamente previsto, sono settimane addirittura che scrivo le stesse cose, perché sapevo che andava a finire così ma non è che sono indovino come il mago di Brozzzi che sentiva la merda al puzzo ed il fo'o a tatto e non è nemmeno che me l'hanno detto, ma siccome sono, quantomeno normodotato, avevo già capito che questi non andavano da nessuna parte...e non si va da nessuna parte...poi la squadra te la faranno, per carità, questi hanno fatto come Ponte, come la Durio, fanno la stessa cosa, pensano solo al calcio giocato.

Hanno messo un dirigente, un direttore generale che non so nemmeno se è DG della Robur o solo della Holding solo per il discorso dello stadio, che è una cosa importantissima badate bene, ma chi andrà a fare lo stadio, che è una cosa che avverrà nel tempo, perché è difficilissimo tu possa partire adesso (prima di quello dovresti fare il centro sportivo che è una cosa fondamentale) di fatto quel progetto porta soldi in tasca a chi lo fa o lo propone o a quello che mette i soldi come spesso ricordato...ma la cartina di tornasole, su quanto uno si vuol legare all'ambiente, alla società, al territorio, alla città non è quello ma bensì il settore giovanile, quello che c'hai da spendere e basta, perché i primi 3/5 anni spendi e basta e non hai un euro di ritorno molto probabilmente, quindi quello determina che te hai affezione per un qualcosa, perchè te investi dei soldi per uno sviluppoo futuro, non lo stadio che poi ti darà dei ritorni, questo non ti rende un cazzo, ti renderà dopo, minimo3/5 anni se sei stato bravo e fortunato, e se nessuno fa questo vuol dire che a nessuno importa, questi fanno come quell'altri, fanno come tutti quell'altri..non gliene frega niente..sfrutteranno quello che c'è da sfruttare perchè la papagna è grossa perché c'è pure lo stadio.
Non deve essere una cosa solo per quest'anno...quest'anno si fa così e poi si vede il prossimo anno.....non è così che si fa.
Prendete l'Atalanta, dalle cessioni dei giovani che c'ha (ricordo Bastoni dell'Inter su tutti perché è cresciuto nel settore giovanile orobico) c'ha fatto una squadra da champions league, una squadra costantemente ai vertici del campionato italiano ed in più ci sta costruendo lo stadio che si è comprato...oltre a rimpolpare ogni anno il settore giovanile stesso....e tutto con i prodotti del vivaio loro...cosa devono fare di più???.

Io non ho più parole per offendere nessuno perché non voglio offendere nessuno e la prendo solo a ridere, pensavo fosse un'altra storia ed all'amico che mi ha ricordato che lo fece anche Ponte, se lo dobbiamo portare come paragone perchè non fece niente e non aveva i soldi per farlo in quanto impegnati tutti per la prima squadra...io di questi signiori che devo pensare che non hanno i soldi come lui???...no ragazzi non me lo fate pensare, se no tutti i proclami dove sono andati a finire??...per non parlare da dove hanno ripreso e con chi....serviva discontinuità totale con tutti questi che venivano da anni di niente,....ed invece perché la città mormora e consiglia, invece di pensare ai problemi veri...per non scontentare gli amici degli amici, si riparte dal niente???...voi al Siena un glielo volete bene fidatevi.

Vedete ragazzi, siccome l'altra sera ci hanno detto che c'è un budget chiaro (e non si può che essere contenti dopo le voragini senza controllo della Durio), di regola le società serie quando stabiliscono il budget, stabiliscono un 10%??...un 20%?? di questo destinato al settore giovanile..e noi c'è da creare tutttoooo....ma mettiamo il 10% di 2 milioni...vanno bene 2 milioni??.... quindi sono 200 mila euro...te cosa fai, prendi uno da fuori che sa cosa fare (e non i due di cui sopra) e comincia a lavorare sul settore giovanile perché quest'anno può darsi che te non fai nemmeno un campionato per via del covid, non lo sai nemmeno, quindi ci sta che non fai niente, però proprio per questo per te quest'anno deve essere una tappa di avvicinamento, non hai da mettere insieme due/tre squadrette, c'hai da organizzare un sistema che possa essere propedeutico alla società e ci vogliono persone che sanno quello che fanno , non ce ne vuole molte, una più un paio di collaborsatori, ma che sanno quello che fanno.
Questo è il segnale che ti vuoi legare al territorio alla città alla squadra, perchè vuoi partire da li, fare investimenti a lungo termine e porto sempre l'esempio di Percassi e dell'Atalanta che non è nata così, ma c'è diventata grazie agli intendimenti di chi la prese e la rigenerò, dove il settore giovanile era più importante della prima squadra, il primo ti faceva vivere, il secondo ti dava l'effimero che poi scompariva, ma la base era sempre solida e da li si autoalimentavano,,,è così che si fa, ma è inutile tu sia venuto da svariati settori giovanili, perchè c'hai lavorato, se non ce l'hai nella testa..... non ce l'hai e basta caro Grammatica.

In conferenza al presidente gli fu chiesto quali fossero i loro progetti che li hanno portati qui, e solo il DG della Holding rispose.....io sono qui per lo stadio..punto....quindi tu non sei qui per creare le premesse affinchè la società diventi una società forte nel tempo e che quando non ci saremo più noi, i nostri figlioli andranno allo stadio a stropicciarsi gli occhi perché vedono una squadra fenomenale fatta da ragazzi che sono cresciuti nel settore giovanile del Siena (che siano di Siena o meno non importa), ma con lo stesso marchio, lo stesso marchio identificativo, perché l'appartenenza che ci s'ha noi o che si può trasmettere noi un ce l'ha nessuno, se te riesci ai ragazzi che cresci a trasmettere questo, questi volano più degli altri, quindi vi dico...perchè non creare questo??

Bastava poco, investivi un 10% ed eri a posto, anche Ponte non lo fece, non aveva forse i soldi ma di sicuro non l'aveva nella testa di farlo e questi sono i parametri per cui io misuro la proprietà , quelli che non investono nel settore giovanile anche se arrivano, grossi, opulenti, danarosi come la Durio quando arrivò a Siena sono destinati a morire ed anche per loro nel sentire il non impegno del figlio, dissi che non sarebbero andati da nessuna parte..infatti 4 anni... chiuso il chiasso ed avevano un monte di soldi, erano acclamati da tutti..."oh finalmente una proprietà solida"..."ahh questi c'hanno 20 milioni da spendere"...dove??....è chiuso tutto, s'è fatto mezzo campo e per giunta in sintetico e basta, non s'è fatto un centro sportivo...niente, e questo è il segnale.

A me dispiace ma è così, poi diamo pure il tempo e del tempo ma questo lo do all'allenatore, alla squadra, a chi la costruisce, perchè purtroppo sei in ritardo, quindi ci vuole tempo...ma dire oggi che non fai niente (perché quello che hai sottoscritto oggi ...è il niente cosmico...) perchè lo fai dal prossimo anno, non ha senso, non ha senso, se te non hai stanziato i soldi è perché non ce l'hai, questo mi viene da pensare e poi per fare che cosa, metterci quelli a cui oggi hai dato continuità e che non potrai cacciare e che non sono andati mai a vedere un ragazzo nemmeno per sbaglio....nemmeno per sbagliooo???...si parla di niente fidatevi, di niente....

Fondamentalmente dei ragazzi alle società di calcio non gliene importa niente, però poi ogni tanto si fallisce, ogni tanto si chiude, ogni tanto si butta all'aria ogni cosa perché un c'hai niente e tutte le volte riparti da zero e non c'è differenza se sei in D in C o in B, te devi creare una struttura di scouting, una struttura tecnica di allenatori..una struttura vera e propria ma siccome la cosa è impegntiva ma di poca visibilità e la gente un ci si vuole girare i coglioni perché pensa solo all'oggi, ecco che emerge tutto il dilettantismo o il memefreghismo che me li fa cascare dalle palle pronti via...e negli anni non mi sono mai sbagliato, hanno fallito tutti.

Ora non vi tedio più, tanto il danno lo hanno già fatto....spero solo in Gilardino e nella squadra tutto il resto è fuffa.








Data: 10/09/2020 19:17:28 Nick: Giacomone

Messaggio scritto da B-B-n

Messaggio scritto da primo senesi

Pare trovato accordo per il settore giovanile.

Poi trovato accordo per il calcio femminile.

Mah... pensavo peggio, dai



Sul settore giovanile qualcosa da ridire ci sarebbe ma va bene lo stesso!!!!

Data: 10/09/2020 17:07:03 Nick: santinonuccio

A me della vecchia guardia piace solo Pane... Vero osservatore divertito? Pane e Moggi ho già il 2 aste pronto

Data: 10/09/2020 16:21:06 Nick: santinonuccio

Guidone anche no... Già sarà un annata ad handicap senza pubblico, serve gente furba davanti..

Data: 10/09/2020 14:50:19 Nick: B-B-n

Messaggio scritto da primo senesi

Pare trovato accordo per il settore giovanile.

Poi trovato accordo per il calcio femminile.

Mah... pensavo peggio, dai



Sul settore giovanile qualcosa da ridire ci sarebbe ma va bene lo stesso!!!!

Data: 10/09/2020 13:57:55 Nick: primo senesi

Pare trovato accordo per il settore giovanile.

Poi trovato accordo per il calcio femminile.

Mah... pensavo peggio, dai

Data: 09/09/2020 21:35:48 Nick: Braccio da Montone

Si si, compreso tutto benissimo, io onestamente di queste dinamiche poco ne so e te l'ho detto nel mio post, da qui a parte quello che dici è che le maglie almeno siano belle, poi sui materiali o altro non ti so dire, sia io sono uno che è nato con le maglie di lana delle sorelle Tortelli, quando ero ragazzo, oggi le fanno tutte spaziali...comunque ho capito bene.
Il nome l'ho fatto io perché avevo intuito cosa volessi dire, anche se questa cosa non l'ho mai seguita direttamente, quindi per me una vale l'altra, anche se capisco che poi certi accordi determinano lavoro o meno anche se devo dire che uno store se non ce l'hanno bisognerà che lo mettano, se no dove le compri le maglie, direttamente da Nermin???..
Dii Givova non so niente come marca di abbigliamento sportivo, ho visto solo che alcune squadre ce l'hanno al pari di quelle che abbiamo avuto fino ad adesso.....ripeto speriamo almeno che siano belle, sarebbe già un buon inizio.

Data: 09/09/2020 21:18:58 Nick: nostalgia canaglia

Caro Braccio,
non volevo fare nomi ma visto che me lo chiedi te la dico esplicitamente, anche perché alla fine è tutto alla luce del sole.
Per "chi ha vestito il Siena da sempre" intendo dire l'azienda senese che dagli anni '80 ha sempre rifornito la nostra Robur. Non parlo di "marchio", perchè mi interessa il giusto anche se ho ovviamente delle mie preferenze. Che sia stato Virma, Lotto o Robe di Kappa poco importa.

Dico che mi avrebbe fatto piacere (e mi sembrava anche giusto!) affidare tale compito alla nostra "Fusi&Fusi" che ha servito e supportato la Robur da sempre... se ricordo bene dai primi anni '80.

Poi la Sig.ra Durio, di punto in bianco, un giorno decise di dare tutto in mano ai PRATESI "Officine Senesi" che, tra l'altro, non avevano nemmeno lo "store" in negozio. Se uno voleva comprare la maglia della Robur Siena poteva quindi farlo SOLO online.

Domani sarà lo stesso, perchè hanno ben visto di non far lavorare un'azienda senese (Fusi&Fusi) affidando la fornitura direttamente alla GIVOVA (di Scafati) che farà ovviamente una maglia "da catalogo". In sintesi anche quest'anno NON avremo uno store a Siena e non faremo lavorare gente di Siena.

E menomale dovevano lavorare le aziende senesi!!!!!!!!

Spero di aver chiarito il senso dei miei precedenti post.

Un abbraccio!


Messaggio scritto da Braccio da Montone

Scusami "nostalgia canaglia", ma a chi ti riferisci quando parli di chi ha sempre rivestito il Siena??
Per non andare troppo indietro nella storia, partendo dalla serie A, mi ricordo Lotto, mi ricordo Umbro, mi ricordo Robe di Kappa, mi ricordo di nuovo Lotto l'anno della D, poi Sportika e lo scorso anno la spagnola Joma.....ma queste non erano forniture dirette ad AC Siena e poi Robur??
Oppure ti riferisci a qualche azienda locale che commercializzava i vari marchi e dalla Durio in poi hanno cambiato store che vendere il materiale del Siena??...insomma, ti riferisci alla ditta Fusi&Fusi per caso??
Era per capire visto che è la seconda volta che sottolinei questa cosa, quindi mi dava l'idea che fosse per te una cosa importante, altrimenti non l'avresti nemmeno sollevata come questione, che però non capivo chi fosse l'azienda che ha vestito il Siena da sempre, visto che le forniture immagino fossero state dirette verso la società Siena, mi rimaneva lo store dove appoggiarsi per la vendita e non mi ricordo per quanti anni, lo stesso Siena calcio ha avuto uno store che vendeva direttamente i prodotti dello sponsor tecnico, prima in via dei Termini e poi in via della Sapienza..............fammi capire meglio la cosa, così per curiosità visto che poi noi poco possiamo fare su certe scelte...io non conoscevo Joma, come non conosco Givova a livello di materiale tecnico, ho visto solo che società di A e di B ce l'hanno oltre ad altre squadre di club o nazionali....non so altro.
Beh nulla vieta che Givova possa fare un accordo con la ditta che dici tu per la commercializzazione dei prodotti, oppure mi dici questo perché la scelta è ricaduta su una ditta che viene commercializzata da un altro store come era per la Joma lo scorso anno???

Data: 09/09/2020 17:51:27 Nick: Braccio da Montone

Buonasera dalla nostra numerosa redazione....

Ieri abbiamo assistito al primo atto ufficiale della nuova società del SIENA attraverso la conferenza stampa di presentazione.
Belle parole, nobili intenti, ancora molta incertezza sulla composizione della squadra che Grammatica e Gilardino stanno mettendo in piedi e sulla quale non ho dubbi che possa essere fatta con tutti i crismi per un campionato difficile ed inesplorato per tanti di questi giocatori, ma non per tutti.
Ho apprezzato con piacere che esiste un budget di spesa ben chiaro, questo per non ritrovarsi come è successo nella precedente gestione, e con obiettivi mi par di capire ben precisi, con la prola d'ordine...RISALIRE.

Stamani un amico mi ha ricordato che scrivo solo di stadio e settore giovanile, beh...non credo ci sia molto altro da dire visto che sulla squadra ad oggi tutto è in divenire, non conosco quasi nessuno per non dire nessuno, al pari di quando sei anni fa riscendemmo in D e Morgia portò con se un gruppo di fedelissimi che avevano vinto con lui integrandoli con altri, per me emeriti sconosciuti...oggi la situazione si è dipanata in maniera diversa da allora, ma confido che il lavoro sia buono come allora....E QUI MI FERMO ALLA PRIMA SQUADRA...similitudini su questo aspetto ancora non ne vediamo, spero che almeno il finale sia uguale, ma su questo ai posteri l'ardua sentenza.

Vorrei sottolineare però che per tutto il resto, è un po un deja vu, un qualcosa già visto e che mi trova assolutamente contrariato come lo fu sei anni fa verso Ponte, ma come poi a seguire lo fui verso i Durii quando per entrambe le situazioni, scoprirono le carte e fecero capire che il settore giovanile e quello che ruotava intorno non gli interessava affatto.......con Ponte ci fu annunciato nella conferenza stampa di presentazione di Agnolin, con i Durii invece solo un paio di mesi dopo essere entrati dentro la società grazie ad un'intervista del Durino datata 27 aprile 2016.

Ieri abbiamo anche scoperto che abbiamo un DG, che per tanto tempo ho invocato, è Armeno e ci ha detto che è li per seguire lo stadio con un progetto di durata quadriennale, ovviamente si capisce anche il perchè, e visto che i soldi li mette l'Armeno, sarà il fido Oganyan che se ne controllerà la gestione.....peccato che tutto il resto non si ferma allo stadio (una cosa forse un po più vicina di ieri ma ad oggi utopica)....quindi a Grammatica tutto il resto della conduzione tecnica societaria??....la vedo complicata, il DS sarà bravo ma che faccia tutto la vedo difficile, ed è per questo che ...manca un pezzo di società...il settore giovanile.

RAMMARICOOO...non è cambiato niente, anche a questi non gliene frega niente del settore giovanile (e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario viste le premesse), si punta alla prima squadra come negli anni passati e non si pensa ad altro, potevo capire Ponte che partì con poche risorse e comunque anche allora manifestai palesemente la mia contrarietà, questi che sono partiti con grandi ambizioni forse non hanno nemmeno i problemi che aveva Ponte a livello di denari, però si sono scordati il settore giovanile......o forse se lo ricordano ma oggi hanno ben altro nel capino....forse perchè siamo nei dilettanti??...NO PERCHE' SIAMO...DEI...DILETTANTI, e peggio è se sei dilettante e con i soldi in tasca....almeno Ponte non l'ha mai avuti tanti e tali da...col senno di poi mi tocca pure giustificarlo, ma questi che giustificazione hanno???


Inutile che ci parlino di un DG che è li per lo stadio, (lo stadio fatelo fare ai tecnici...a proposito, le parole di Oganyan mi sembra di averle rilette in un altro progetto, ma che non era il suo...boh...), volendo dimostrare con quello l'essere asseverati ad un lungo progetto e tanta continuità, ma non è l'edificazione dello stadio, la cartina di tornasole che ti lega ad una cosa duratura (se non per il periodo di edificazione...e speriamo bene), ma bensì l'organizzazione del settore giovanile, una cosa che darà solidità alla società ma che non ha tempi brevi, e più tardi inizi e più tardi ne trai benefici.

Quindi se hanno pensato di metterci chi sappiamo noi e quest'anno temporeggiare perchè c'è da pensare ad altro, vuol dire che a questi come agli altri non gliene frega niente ne di rifondare un settore giovanile, ne di farlo così importante da garantirsi, continuità sportiva con i ragazzi, ne beneficiare di introiti suppletivi con la crescita, l'addestramento e la cessione degli stessi.
Ci sono società che ci si sono arricchite, l'Atalanta ad esempio con la cessione dei suoi ragazzi scoperti e plasmati da tanti bravi professionisti coordinati dal compianto Mino Favini oggi ci si costruisce lo stadio oltre ad una solidità societaria palesata nella massima categoria in Italia ed in Europa...e Bergamo non è ne Milano ne Torino ne Roma...però a ben vedere però mi pare parecchio meglio.
Vorrei che tutto questo fosse chiaro...come a me pare chiaro che chi sa di calcio qui dentro, magari se ne rende conto ma non ha le palle per dirlo, ne la forza per imporsi....e risiamo a punto e a capo....IL DILETTANTISMO IMPERA ANCORA.

Io sono stato zitto fino ad adesso, stimolando e punzecchiando qua e là, sperando che ci arrivassero da soli a capire l'importanza di tale uffizio, ma chi mi conosce e mi legge da tanto, sa bene come la penso e quello che ho sempre detto.
Io ritengo che quella branca della società NON SOLO SIA FONDAMENTALE, ben oltre la prima squadra (o a pari merito giù...) MA CHE SIA GESTITA E DIRETTA DA PROFESSIONISTI VERI, CHE SANNO QUELLO CHE FANNO, QUELLO CHE VOGLIONO, GLI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE ED I SISTEMI PER RAGGIUNGERE TALI OBIETTIVI...ed a questo ci metto a livello immobiliare la costruzione del centro sportivo vero, BEN PRIMA DELLO STADIO O NELLO STESSO PROGETTO, MA CON PRIORITA' ASSOLUTA, iniziando a patrimonializzare la società stessa.

Facile dire sempre quello che la gente si vuol sentir dire, pur considerando lo Stadio un elemento imprescindibile di crescita generale, ma il centro sportivo è quello che ti fa guadagnare soldi veri perché li prepari le tue armi, perchè è la tua casa sicura, perché se applicato anche ad altro ti permette di trarne introiti alla società stessa.............però quest'anno non si fa niente.....(quando invece dovresti ricominciare a ritessere rapporti veri con le società del territorio, ormai diventato terra di conquista di tante società di A e di B solo perchè il Siena neglia anni, non ha fatto e continua a non fare niente per riprendersi certe prerogative)... si fa un anno sabbatico, ci s'ha da pensare alla prima squadra, alle promesse fatte al sindaco, a buttare dentro qualche marchetta locale per far piacere agli amici degli amici, fare tanto per poi non fare niente, e siccome questa è una storia che ho già visto....ma tutti voi l'avete già vista......sotto questo punto di vista sono ASSOLUTAMENTE INSODDISFATTO perchè oltre ad aver palesato dilettantismo, non mi avete convinto sull'aver sposato una causa e per lungo tempo.

A parziale risposta ad un paio di domande sibilate ieri in conferenza al quale il presidente non ha di fatto risposto, ecco il vero progetto, forse lo stadio e basta (...anni fa qualcuno disse, tanto lo stadio qualcuno che lo fa c'è...o vediamo se aveva ragione, bastava levare dai coglioni un bel dannoia come il Mele???)

Non è lo stadio che poi da remuneratività personale solo a chi mette i soldi che determina la tua volontà di investire nel tempo, è il settore giovanile che da l'idea se te qui ci vuoi stare davvero per tanto tempo, perché a differenza di tutto il resto, li hai da investire ora per riprendere tra del tempo, che va da tre anni ai cinque anni minimo....ed è quella la vera cartina di tornasole, nient'altro mi può convincere della bontà del progetto in corso, come non lo fui con il Monte dei Paschi che ci garantì anni sfavillanti (che qui hanno ancora da venire) ma che non ci lasciò nessuna struttura e nessuna organizzazione societaria specifica, tutto andava nella prima squadra, ed abbiamo visto poi come è andata a finire.

Data: 09/09/2020 15:50:59 Nick: Braccio da Montone

Scusami "nostalgia canaglia", ma a chi ti riferisci quando parli di chi ha sempre rivestito il Siena??
Per non andare troppo indietro nella storia, partendo dalla serie A, mi ricordo Lotto, mi ricordo Umbro, mi ricordo Robe di Kappa, mi ricordo di nuovo Lotto l'anno della D, poi Sportika e lo scorso anno la spagnola Joma.....ma queste non erano forniture dirette ad AC Siena e poi Robur??
Oppure ti riferisci a qualche azienda locale che commercializzava i vari marchi e dalla Durio in poi hanno cambiato store che vendere il materiale del Siena??...insomma, ti riferisci alla ditta Fusi&Fusi per caso??
Era per capire visto che è la seconda volta che sottolinei questa cosa, quindi mi dava l'idea che fosse per te una cosa importante, altrimenti non l'avresti nemmeno sollevata come questione, che però non capivo chi fosse l'azienda che ha vestito il Siena da sempre, visto che le forniture immagino fossero state dirette verso la società Siena, mi rimaneva lo store dove appoggiarsi per la vendita e non mi ricordo per quanti anni, lo stesso Siena calcio ha avuto uno store che vendeva direttamente i prodotti dello sponsor tecnico, prima in via dei Termini e poi in via della Sapienza..............fammi capire meglio la cosa, così per curiosità visto che poi noi poco possiamo fare su certe scelte...io non conoscevo Joma, come non conosco Givova a livello di materiale tecnico, ho visto solo che società di A e di B ce l'hanno oltre ad altre squadre di club o nazionali....non so altro.
Beh nulla vieta che Givova possa fare un accordo con la ditta che dici tu per la commercializzazione dei prodotti, oppure mi dici questo perché la scelta è ricaduta su una ditta che viene commercializzata da un altro store come era per la Joma lo scorso anno???

Data: 09/09/2020 10:22:45 Nick: nostalgia canaglia

Apprendo con sommo dispiacere e nonostante il mio appello che l'ACN SIENA vestirà GIVOVA.
Per chi non lo sa, la Givova è una azienda italiana che produce abbigliamento sportivo con sede a Scafati, in Campania, e che rifornirà direttamente la Robur.
Tralasciando la qualità, che trovo veramente di basso livello, mi dispiace molto che ancora una volta resti fuori chi per una vita ha vestito l'AC SIENA e lo ha fatto sempre al meglio.

Data: 08/09/2020 11:22:25 Nick: B-B-n

Braccio a livello giovanile al momento non è cambiato niente

Data: 07/09/2020 17:22:17 Nick: Braccio da Montone

Buon pomeriggio dalla nostra numerosa redazione un po...inquieta.

Stamani su un sito online su facebook leggo una serie di nomi di calciatori già asseverati, di questi, 17 mi pare, ovviamente ne fanno parte anche qualche ragazzo rimasto in zona della squadra di Voria che avrebbe dovuto essere quest'anno la Under 19 o Primavera, se fossimo rimasti tra i professionisti....i nomi stanno aumentando, Grammatica starà facendo le scelte anche in base a quello che l'allenatore gli chiederà, (infatti ho letto di qualche giocatore proveniente da Vercelli e qualcuno da Ferrara)-
Ho letto che stanno integrando anche i quadri societari, ieri un Team manager, oggi leggo di qualche preparatore così cone la Comunicazione con uno che era a Brescia prima (Brescia femminile) ed in un posto impronunciabile poi....bene....però continuo a non leggere ne un DG (che doveva uscire ben prima di altri nomi) e di un Responsabile del Settore Giovanile.
Io non li ho letti ma li ritengo strategici, o non ci sono o se ci sono ed a noi non ce li dicono, capisco che la priorità era la formazione della squadra ma di pari passo si potevano espletare anche altre scelte come queste, ed invece continuo a trovare una casella vuota.

Sul Settore Giovanile ho il terrore che vadano a riprendere chi già c'era stato grazie ad i buoni uffici locali, quando anche l'esimio aveva abiurato il compito facendo sopratutto l'allenatore (buono o cattivo non sta a me dirlo, lo giudicherà chi è preposto). Secondo me se si ritorna su di lui per il Responsabile, non credo che abbiamo voglia di crescere, è un ruolo che ha già ricoperto in passato sotto la gestione Durio, non ci vedo niente di innovativo nella scelta, ma piuttosto di conservativo e se poi ad un certo momento decise di fare solo il mister sul campo un motivo ci sarà.........se poi deve servire solo per trovargli un lavoro allora possiamo metterci l'anima in pace.

Sul DG invece mi fa specie che si continui a trovare elementi che vadano a comporre la società visto che dovrebbe essere lui che li decide i ruoli.
A questo punto mi viene il dubbio che esista già, ma noi non lo sappiamo, e che le scelte fatte vengono anche dalla sua sagacia e dalle sue conoscenze.....ma anche no.
Ad oggi mi viene da pensare che la parte amministrativa sia ancora retta dagli avvocati di Firenze nonostante il Belli ci abbia detto che a breve usciranno (ed invece secondo me lo sarà ancora per molto, tanto tempo), però il DG doveva a mio avviso essere se non il primo...il primo a pari merito, ad essere nominato, evidentemente chi muove i fili da subito non ha voluto mollare niente e nel fare questo avrà di sicuro la piena fiducia della proprietà....ma alla fine servirà, ricordatevelo, e dovrà essere uno che nel calcio ci zuppa o c'ha zuppato, come ai tempi della A e della B...finiti quegli anni siamo passati da un avvocato all'altro senza mai un costrutto ed infatti le lacune erano moltissime (.....e vi risparmio i nomi).

Io pensavo ne avessimo bisogno come il pane, se non hanno avuto questa percezione vuol dire che mi sbaglio io di sicuro ma.......forse anche no......fatto sta che questi due ruoli citati ad oggi non sono ricoperti.....e premetto sono fondamentali e strategici se vuoi costruire un qualcosa di duraturo ben più del DS.....molto di più.

Data: 07/09/2020 08:57:34 Nick: OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:ALlOrA sEi Un SiReNeTtO😊😊😊

Data: 06/09/2020 14:54:54 Nick: Braccio da Montone

IN ATTESA DI SAPERE LA COMPOSIZIONE DELLA SOCIETA', SQUADRA COMPRESA E GLI INTENTI DELLA NUOVA PROPRIETA' ARMENA, MI SEMBRAVA GIUSTO DARE UN'OCCHIATA A QUESTO ARTICOLO, ESTREMAMENTE INTERESSANTE CHE CHIARISCE MOLTO DI QUELLO DI CUI SI STA PARLANDO IN QUESTI GIORNI.



Lo stadio di proprietà: la legge, i benefici e le problematiche
Di Francesco Paolo Traisci. Cosa dice la legge sugli stadi? Perchè un club dovrebbe investire in uno stadio di proprietà? Quali sono i benefici e quali le problematiche?
di Francesco Paolo Traisci


Lo stadio di proprietà. Tema sempre caldo, di attualità. Tante le squadre che lo vorrebbero, pochissime quelle che lo possiedono. E poi, attenzione a non cadere in confusione. Cerchiamo di capire come e perché un campionato in cui quasi tutte le squadre hanno giocato tradizionalmente negli Stadi di proprietà del Comune in cui hanno sede (o di quelli limitrofi), con l’unica eccezione per Roma, che vede le proprie squadre principali giocare in un impianto di proprietà del CONI, tutti impianti comunque ormai vetusti, dovrebbe trasformarsi in un campionato giocato in stadi di proprietà delle squadre stesse.

Perchè avere uno stadio di proprietà?

Cominciamo dalla domanda più semplice. Perché uno stadio di proprietà? Tante e spesso evidenti le risposte. Perché così la società non deve pagare l’affitto al Comune (o al CONI, nel caso delle romane), potendo guadagnare di più sui biglietti venduti. Perché gli attuali Stadi non sono più adatti al gioco del calcio e soprattutto alle esigenze dei tifosi, con piste di atletica che ostacolano la visuale allontanando lo spettatore dal campo da gioco, con una capienza eccessiva per il numero di spettatori (tanto da costringere, per evitare costi di personale e quant’altro, i club a tenere spesso chiusi alcuni settori dello stadio), con servizi carenti (credo che chiunque sia andato all’Olimpico a vedere la partita della Roma o della Lazio) non abbia potuto non constatare l’assoluta carenza di parcheggi, con conseguenze non solo su tempi e fatica fisica per raggiungere lo stadio a piedi ma anche sulla sicurezza dei tifosi stessi (e degli abitanti dei quartieri attraversati dai tifosi a piedi). E spesso il disinteresse, l’assenza di fondi, la complessità burocratica scoraggiano i Comuni proprietari degli impianti dall’investire denaro per il loro ammodernamento. Ed allora perché non farli gestire direttamente dai club, consentendo loro di costruirsi stadi a misura delle proprie esigenze e di quelle dei propri tifosi?

Cosa dice la legge sugli stadi?

Ed allora, dopo un travaglio importante si è arrivati ad inserire nella Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, ossia la legge di stabilità per il 2014, il comma 304 che al fine di consentire l’utilizzazione più efficace, l’ammodernamento e la costruzione di impianti sportivi, con particolare riguardo alla sicurezza degli impianti e degli spettatori prevede la semplificazione delle procedure amministrative e la previsione di modalità innovative di finanziamento dei progetti attraverso il credito sportivo. In buona sostanza questa norma, da tutti conosciuta come la Legge sugli stadi, ha disposto una procedura burocratica semplificata consistente in uno studio di fattibilità e di un piano economico finanziario dell’accordo con uno o più società sportive beneficiarie; al che sarebbe seguita una “conferenza di servizi”, ossia un tavolo fra tutti gli enti pubblici interessati ed i privati proponenti e, in caso di parere positivo sullo studio di fattibilità, il comune, entro 90 giorni avrebbe provveduto a dichiarare il pubblico interesse dell’opera.
Dopo di che il privato provvede all’inoltro del progetto definitivo, al quale sarebbe seguita una conferenza di servizi decisoria, con la possibilità da parte del Comune di chiedere modifiche del progetto. La norma specifica anche che se il progetto richiede interventi da parte della Regione (oltre a quelli del Comune) la conferenza di Servizi è convocata dalla Regione. Il tutto deve concludersi entro i 120 giorni dalla presentazione del progetto. Se ciò non avviene per le strutture di una certa importanza (più di 20.000 spettatori per gli stadi scoperti), interviene il consiglio dei ministri per accelerare la procedura. Una procedura quindi semplice chiara e, soprattutto, dalla tempistica ben definita. Ma allora perché tutti i ritardi che conosciamo?

Il problema resta la speculazione edilizia

Il problema principale è quello dell’indicazione contenuta nello stesso comma 304, che escludeva ogni possibile “speculazione edilizia”, affermando testualmente che “Lo studio di fattibilità non può prevedere altri tipi di intervento, salvo quelli strettamente funzionali alla fruibilità dell’impianto e al raggiungimento del complessivo equilibrio economico-finanziario dell’iniziativa e concorrenti alla valorizzazione del territorio in termini sociali, occupazionali ed economici e comunque con esclusione della realizzazione di nuovi complessi di edilizia residenziale”. Niente edilizia residenziale e soprattutto nessun intervento non strettamente funzionale alla fruibilità dell’impianto ed al raggiungimento di una parità finanziaria per il privato proponente. Un ingente investimento senza la possibilità di un ritorno economico non attira molto.
È vero che all’estero, in particolare in Inghilterra quasi tutti i club hanno uno stadio proprio che spesso ristrutturano o ricostruiscono da zero, sulla medesima sede o anche altrove. Ma lì gli stadi vengono costruiti soprattutto nell’ottica di dare una solidità economica delle società calcistiche, arricchendo con beni reali il patrimonio del club, in modo da evitarne, in caso di difficoltà economiche, il fallimento. Se infatti il patrimonio delle società calcistiche è costituito quasi esclusivamente dai giocatori, un paio di annate storte con il conseguente depauperamento del valore degli stessi rischiano portare la società al fallimento (e di casi così se ne sono visti spesso anche da noi). Ed allora molti hanno pensato di arricchire il patrimonio con beni immobiliari dal valore solido. A garanzia dei creditori (fra i quali in primis i giocatori) e dei tifosi.

All’estero i club dotano gli stadi di strutture commerciali.

Ed i limiti che anche all’estero ci sono sulle opere ulteriori, vengono rispettati dotando gli stadi di strutture commerciali gestite direttamente dal club proprietario dell’impianto ed a servizio dei tifosi stessi, come hotel, business center, sky box, palestre, piscine, ma anche bar, ristoranti, musei dedicati ecc. riconoscendo negli stadi una location capace di produrre rilevanti flussi di cassa sulla base delle facilities che riesce ad offrire in relazione al business che il calcio è in grado di generare. Ma in Italia ciò appare difficile (malgrado qualche timido tentativo), soprattutto per una questione culturale: si va allo stadio solo per vedere la partita ed a partita finita si torna a casa! Peraltro le stesse società calcistiche non hanno mai avuto una mentalità imprenditoriale tale per gestire i servizi che si svolgono negli spazi accessori: bar, ristoranti, parcheggi (tanto per citarne un paio).
Ed allora l’interesse per lo stadio passa attraverso gli utili che possono essere fatti dall’edilizia ulteriore inserita nel progetto, i famosi ecomostri che dovrebbero essere autorizzati in virtù della pubblica utilità dell’impianto che è parte del progetto. Con ovvi scontri con gli enti locali per la concessione dei permessi necessari e negoziati fra amministratori pubblici e privati proponenti per stabilire quello che è strettamente funzionale all’opera ed al progetto e quello che non lo è, con richieste da parte dell’amministrazione pubblica di varianti ai vari progetti.
Il decreto legge prevede la costruzione di immobili con funzioni diverse
Proprio per allentare le maglie della normativa e rendere più appetibili gli investimenti in se e non la mera speculazione edilizia, recentemente si è avuta una modifica della normativa, con il Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017 il cui art. 62, in cui è previsto esplicitamente che il progetto “può ricomprendere anche la costruzione di immobili con destinazioni d’uso diverse da quella sportiva, complementari e/o funzionali al finanziamento e alla fruibilità dell’impianto”, purché non si tratti di nuovi complessi di edilizia residenziale.
In caso di interventi da realizzare su aree di proprietà pubblica o su impianti pubblici esistenti, inoltre, lo studio di fattibilità deve contemplare, per il raggiungimento del complessivo equilibrio economico-finanziario dell’iniziativa, anche l’acquisto del diritto di superficie o del diritto di usufrutto delle aree di proprietà pubblica o degli impianti pubblici esistenti su cui verte l’intervento. Quindi il club potrà costruire il proprio stadio anche su suolo che rimane pubblico mediante l’acquisto di un diritto di superficie, non essendo obbligato ad acquistare l’area pubblica (cosa che spesso non si può fare o che per essere fatta necessita di particolari procedure di evidenza pubblica).

L’esclusiva ai club per le attività commerciali

Per incentivare i club interessati poi la nuova normativa contiene una serie di disposizioni di carattere commerciale che riguardano il riconoscimento di una “esclusiva”, per le attività commerciali svolte nei pressi dell’impianto sportivo, in favore della società sportiva utilizzatrice dell’impianto medesimo, precludendo così apertamente ogni possibile stazionamento e quindi affare ai vari punti di ristoro mobile privati, ai banchetti di venditori di gadget e accessori che inevitabilmente affollano il suolo pubblico adiacente e le vie di accesso allo stadio prima e dopo la partita.

Stadio di proprietà, un esborso ma anche una risorsa

Indubbiamente la costruzione (o anche l’acquisto, come di recente ha fatto l’Atalanta) di uno stadio di proprietà per un club rappresenta un esborso immediato importante per le proprie casse. Ma se pianificato bene l’investimento può rivelarsi un’importante risorsa economica in sé. Un regalo ai propri tifosi che potranno beneficiare di una struttura più moderna e più adatta alle loro esigenze. E che potranno ripagare la propria squadra affollando gli spalti e gli spazi commerciali accessori. L’importante è che non si trasformi in un’occasione per aggirare le normative urbanistiche e che, quindi, lo stadio non sia solo una scusa per speculazioni edilizie di qualcuno che invece di arricchire club e tifosi arricchiscono solo chi le propone. Per questo deve essere garantita una continuità nell’investimento, con lo stadio e le sue strutture accessorie che rientrino effettivamente nel patrimonio del club e dei suoi tifosi!
Proprio per questi motivi la stessa UEFA ha emanato una sorta di Guida agli Stadi di qualità, in cui si analizzano sia gli aspetti finanziari dell’investimento economico e dei relativi rientri, sia gli aspetti logistici (posizionamento rispetto al centro urbano, parcheggi ed accessibilità con servizi di trasporto pubblico e privato) e strutturali. In particolare, oltre alle caratteristiche del terreno di gioco, delle strutture accessorie (spogliatoi, bagni pubblici, ospitalità) e degli spalti, si analizzano le possibilità di copertura del terreno di gioco e delle tribune.
Tutti aspetti che possono caratterizzare un buono stadio, al di là dei requisiti essenziali imposti dalla stessa UEFA (e di conseguenza, dalle varie Federazioni nazionali) per l’iscrizione ai campionati e che possono guidare sia i privati interessati alla realizzazione degli impianti sia gli amministratori pubblici nei negoziati con i club per l’approvazione dei progetti!





NOTE A MARGINE:
A questo articolo che è di due anni fa ovviamnete va aggiunto il recente emendamento che dovrebbe diventare legge sulla semplificazione, con i relativi passaggi che determinano altre novità sui chi di fatto decide cosa, togliendo in parte alle Sovrintendenze ed in parte anche ai Sindaci la decisione finale.

Quello che la nostra numerosa redazione si chiedeva è perchè fino all'anno scorso nessuno parlava di Stadio ed adesso, pur rimanendo la stessa amministrazione comunale, si è cominciato a parlare di questo.....la nuova proprietà ha inciso???....o chissà cos'altro???......
L'importante è saper gestire gli investitori che vengono da fuori (nessuno escluso), per il resto è giusto dare un imput, ma sopratutto sarebbe importante avere una visione che va al di là dell'intervento di cui tutti parlano, una visione che a noi manca da ben oltre 700 anni, cioè da quando qualche visionario dell'epoca ci lasciò tutto il ben di dio che ci circonda e che ad oggi ci consente di vivere...la nostra città.
Quella fu un'opera magistrale, che ci ha dato un museo a cielo aperto ma che comportava una visione di quello che poteva riservare il futuro...ecco oggi a noi ci manca questo, una visione della città, perchè va da se che un cambiamento così importante impatterebbe molto sulla Siena attuale, ma non bisogna aver paura di farlo, se i nosrtri avi avessero avuto paura di questo, oggi molti di noi non sarebberoo qui e Siena non solo non avrebbe vissuto quello che ha vissuto ma oggi non sarebbe quello che è....una città meravigliosa...grazie a qualche visionario del 1300.

Data: 05/09/2020 17:39:58 Nick: Braccio da Montone

Leggo stamani su La Nazione…..Decreto “salva stadi” può esserci anche il Franchi…..

Capisco il motivo per cui questo decreto forse verrà emanato e ritorniamo nell’ambito della semplificazione burocratica ed in linea di massima anche la tribuna del Franchi essendo stata edificata nel 1938 potrebbe….e ribadisco potrebbe… avere una parvenza di storico che però di fatto non ha (ritenerlo un monumetno mi sembra davvero troppo, offende quelli veri)

Sarebbe bastato che i giornalisti si fossero informati meglio al pari di amminisratori e tifosi comuni (che continuano ad affermatre che la tribuna non si può toccare), perché esiste una verifica sulla consistenza del cemento della tribuna stessa, risalente a qualche anno fa e commissionato dalla Robur ed effettuato da Studio Strutture di Pietro Mele, che denota la ormai scarsa consistenza e tenuta del cemento stesso, il che in barba alla Soprintendenza (che non ha comunque perso alcune due prerogative intendiamoci) avrebbe posto una problematica ben più grave della storicità che è la stabilità della strutura stessa, e che ne potrebbe consentire l’abbatimento per fare spazio ad una nuova struttura scavalcando come dicevo la Sovrinendenza ed i desiderata di chi ha sempre posto la “tribuna storica” come spauracchio per impedire nuovi progetti o solo per rompere i coglioni al prossimo e minare le certezze della gente riguardo all’edificazione di un nuovo impianto….”eh ma la tribuna non si può buttare giù”…è sempre stato il ritornello che si sentiva.
Se l’Amministrazioen volesse potrebbe usufruire di tali studi tecnici per verificare la struttura e la consistenza del cemento è cosa fondamentale, i parametri oggi sono diversi e più della Sovrintendenza oggi conta la sicurezza statica che in caso di cataclismi dovrebbe avere un impianto che ospita domenicalmente migliaia di persone.

Quello che mi appare strano è che solo adesso tutti si sono svegliati, giusto perché si sarebbe creata una sinergia fra amministrazione e proprietà del Siena per la riqualificazione di quell'area, ed a sentire gli organi di stampa, tutto sembrerebbe così nuovo, inusuale, quasi una scoperta profetica, quando invece sono tutte informazioni che ci sono da anni ed anni, quantomeno tutto parte dal dicembre 2013 quando entrò in vigore la legge 147/2013 sugli stadi, peccato che qui per anni si è tutti fatto orecchi da mercante perché evidentemente chi aveva qualche prerogativa sulla progettazione era assai inviso alla proprietà e perché no forse anche ad altri, tanto che la stssa proprietà dell’allora Robur non ha mai..mai..mai..parlato di stadio in 4 anni, pur essendo tutto questo assolutamente propedeutico al mantenimento economico della società stessa grazie ad introiti stabiliti all’inizio in quota parte che asarebbero andati diretamente nelle casse della società dalla gestione del complesso stesso.

Questo per dire che ora cascano tutti dal pero con roboanti notizie, che fossero stati più attenti tutti ma soprattutto interessati, sarebbe stato ormai anni che se ne parlava ed a voler essere ottimisti avremmo già impianti all’avanguardia, invece le solite rendite di posizione hanno impedito tutto questo, e non è una nota di merito essersi svegliati ora, perché a qualcuno fa comodo ed invece prima no….o si lavora sempre tutti per la collettività, anche come sprone per altri, o se no succede questo, gli interessi di bottega non devono esistere, altrimenti per me crocione sopra, e le bugie hanno le gambe cortissime.

Data: 05/09/2020 11:28:51 Nick: Campinodisanprospero

Braccio,
ECCEZIONALE intervento!

Data: 05/09/2020 09:12:48 Nick: Giacomone

Concordo, credo sia meglio lasciarlo a casa..era solo un 'idea intrigante..

Data: 04/09/2020 22:49:29 Nick: Braccio da Montone

Io invece il buon Lucianone lo lascio a casa........

Ha fatto i partiti con Fedeli, poi siccome non ha vinto si è riposizionato, con gli Armeni, atteggiamento alquanto discutibile, che presuppone solo una cosa...il voler per forza entrare dentro in un modo e nell'altro, e siccome per forza non si fa nemmeno l'aceto....io aborro.

A me se mi avessero chiesto piena autonomia nella gestione della società e quindi nella conduzione tecnica l'avrei denominata....."fare i buconi con il culo dell'altri"....quello che vorrebbe fare Moggi, fra l'altro mi viene pure da pensare che i rapporti fra lui e la Federazione credo siano ai minimi termini, forse sarà stato determinante 20 anni fa, oggi penso che sia solo un nostalgico del calcio, con il solito killer instinct, ma con le armi spuntate, e non mi pare che dove ha messo i suoi uomini poi abbiano fatto sfraceli, perchè come nel Palio, quando non corri non conti un cazzo e lui in Italia non può correre.

Ci metto poi anche il passaggio del FOL di stamani dove sembrerebbero messe in discussione anche le scelte fatte fino ad ora (zizzaniata gigante) il che presupporrebbe la dipartita di Grammatica visto che a ieri era l'unica scelta fatta veramente, alla quale oggi si è aggiunta quella di Gilardino che ha firmato, il quale poro cane, c'ha da cantà e portà la croce, ad oggi tutto fa, fuorchè l'allenatore.
Certo questo gli servirà per crescere lui e poi per tramandarlo ai suoi ragazzi negli anni a venire, così che capiscano bene i ruoli e l'importanza che devono avere, quei ruoli per cui oggi sta facendo tutto lui...il Siena di oggi sarà una bella nave scuola anche per lui, e guardando l'impegno che ci mette devo dire che per me il Gila ha già vinto a prescindere da come finirà.
Su Grammatica (nel mirino di Moggi se quello che scrivono da via Mencattelli fosse vero), devo solo fargli ad oggi un appunto....dal momento che gli hanno dato lincarico lui doveva mettere le tende qui, a costo di comprarsi una canadese ed andare a dormire in campeggio...se l'ha fatto, bene, se non l'ha fatto, è una mancanza imperdonabile, lui doveva essere il punto di riferimento....per tutto il resto aspettiamo tra qualche settimana a parlare perchè mi pare siamo indietro, a noi della coppa Italia non ce ne frega un cazzo, vogliamo vincere il campionato, l'obiettivo per tutti è quello e nessun altro ad ogni costo.

A fronte di questo dubito che gli Armeni e chi ne tira le fila al momento, vogliano rimangiarsi tutte le decisioni prese in un amen, sarebbe una bella figura di merda, e sicoome non hanno mollato nemmeno su una N....(e questa per me la ricacano ehh prima o poi).....figuriamoci se lo fanno con le persone...scordatevelo, prima cosa non sarebbe giusto, e poi nemmeno produttivo, hanno fatto delle scelte giovani che condivido, manca uno bravo a fare il Direttore Generale che conosca il calcio nazionale ed abbia aggangi veri con tutti ed un professionista serio ed illuminato e capace (non i soliti mangiaguadagni come spesso si trovano nelle società di calcio di oggi quando si parla di giovanili) per riorganizzare una volta per tutte il settore giovanile, una cosa che dovrà a mio avviso in futuro essere il vero fiore all'occhiello del SIENA ancor di più della prima squadra....però ci vogliono bravi ehh, cercate almeno su queste due figure di non inventarvi niente, ci vogliono due decisionisti molto, molto preparati, ai quali la proprietà si affidi totalmente, perché anche loro, padre e figlio devono capire che non bastano i soldi per fare calcio, ci vogliono tante altre cosine che loro per la loro provenienza, cultura, abitudini, non hanno....le mezze calzette non fanno per noi, e le scelte al ribasso non pagano mai.

Saggia la decisione di non andare ad Abbadia, perchè oggi non serve (anche l'ossigenazione di una volta oggi la ritengo ormai sdoganata e superata, possono benissimo allenarsi qui a casa, vista la precarietà del momento ed i tempi stringenti), oltre ad impegnare la truppa che si formerà in un anda e rianda estenuante, unito alla difficoltà del rispetto dei protocolli che sono stringenti, se opteranno per Castellina Scalo mi sembra un buon compromesso per non perdere troppo tempo.

Ora capo in cassetta, c'è da creare tutto ed in poco tempo...plaudo Gilardino per quello che sta facendo...plaudirò Grammatica se allestira una grande squadra con messo voto meno perché non ha capito da subito che si doveva incatenare al Palazzo Comunale e stare qui....(errare è umano...perseverare è diabolico), ma è giovane e lo perdono, ora dimostri tutto il suo valore, per farmela ringollare a me ma sopratutto a chi...non avrebbe condìviso le scelte fatte che di fatto era solo lui......Andreino, come si dice a Siena...falli ripurgare.

Una ultimissima parola alla proprietà.....siamo in serie D tra i dilettanti, non create frizioni, osservate quello che vi circonda, non prevaricate la storia che ci accompagna da oltre un secolo e che ci accomuna tutti dalla nascita, oggi non serve.
Magari aspettate a portare cambiamenti come mi pare vorreste fare, rispettate quello che avete trovato, venite da un paese dove il rispetto lo avete preteso nelle vostre vicissitudini, fatelo anche qui con noi, rispettate la nostra tradizione che accomuna questa società, questa maglia, questi emblemi che ci rappresentano da sempre, aspettate a cambiare qualcosa...è una cosa intelligente, non un segnale di debolezza ...forse troverete anche voi qualcosa da amare, tra questa gente, di una piccola località, SI, ma che è stata grande, anzi grandissima nei secoli.
Rispettate le nostre tradizioni, oggi è il 4 Settembre, una data per noi storica...cominciate da qui a capire dove siete cascati....chiediamo rispetto e non invadenza, saremo i più grandi alleati che potevate sperare di avere......

AD MAIORA

Data: 04/09/2020 19:38:16 Nick: Giacomone

io, Lucianone lo prendo sempre..poi si vedrà....

Data: 04/09/2020 15:49:16 Nick: santinonuccio

Messaggio scritto da OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:lEgGi Il mIo MeSsAgGiO sOtTo E rIsPoNdImI vElOcE


Sono al mare in quel di Pescia romana.. Avremo modo d incontrarci in qualche location del girone...

Comunque io sono per vincere sempre e se viene moggi e vinco, anche sporco, godo..

Data: 04/09/2020 15:28:43 Nick: OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:lEgGi Il mIo MeSsAgGiO sOtTo E rIsPoNdImI vElOcE

Data: 04/09/2020 15:01:39 Nick: santinonuccio

da bimbominkia a lucianone e' un attimo...

Data: 04/09/2020 10:51:56 Nick: Frate Asheur

BUON 4 SETTEMBRE A TUTTI

Forza Robur!!!

Data: 04/09/2020 09:54:47 Nick: CAPPOTTO TATUATO

BUONGIORNO A TUTTI

E' SEMPRE UN PIACERE LEGGERVI

SAPETE IN CHE GIRONE INSERIRANNO LA ROBUR?

BUONA GIORNATA E BUOIN FINE SETTIMANA A TUTTI.

Data: 04/09/2020 08:32:19 Nick: roburunicafede

NO CIOE' E' ARRIVATA LA PEC E NON LA CARTOLINA....MI SCUSO CON LA FIGC/LND ORMAI AL PASSO CON I TEMPI :-)
VORREI SOLO CHIEDERE LORO QUANTO CI VUOLE A MANDARE UNA PEC ED ORGANIZZARE UNA RIUNIONE DI LAVORO...

R...INCOMINCIA L'ANNO ZERO, AVANTI ROBUR!

Data: 04/09/2020 08:14:32 Nick: John Bravo

Ovvia, la famosa lettera è arrivata, proprio il giorno di Monteaperti, adesso vediamo un po' di nomi di giocatori.

Data: 03/09/2020 23:10:29 Nick: nostalgia canaglia

Chiedo scusa perchè stasera sto litigando con l'informatica e avevo scritto 2 volte lo stesso post. Ma un tasto per CANCELLARE non c'è??? Comunque il mio pensiero è quello sotto, in risposta al grande Braccio (che abbraccio, e ci fo' anche la rima!)

Data: 03/09/2020 23:06:31 Nick: nostalgia canaglia

Caro Braccio,
non posso che condividere, ancora una volta, il tuo pensiero. Cosa che faccio spessissimo, e molte volte anche pubblicamente. Ho sottolineato una cosa (LE MAGLIE DELLA ROBUR) a cui tengo particolarmente ed in modo assolutamente spassionato. Non ci mangio e nemmeno ne traggo guadagno, che questo sia chiaro. Dico che chi c'è sempre stato e s'è fatto il mazzo per vestire la Robur (anche nei tempi dove si mangiava merda, e parecchia) si meriterebbe di continuare a svolgere quel compito (da sempre fatto benissimo!) dando peraltro lavoro a persone/famiglie di SIENA! Fare nomi mi pare inutile, visto che tutti sanno chi ha ideato, prodotto, venduto le maglie del SIENA CALCIO da sempre e fino ad oggi. Anzi, fino a quando la Sig.ra Durio ha deciso che si dovesse cambiare. Forse per risparmiare 3 lire o forse semplicemente per "mettere fuori" tutto quello che era possibile estromettere di senese dalla Società, per fare (ma soprattutto disfare) a suo piacimento.
CHI VUOLE CAPIRE...CAPISCA!
Un sincero abbraccio, con la stima di sempre.

Nostalgia Canaglia

Messaggio scritto da Braccio da Montone

Caro amico "nostalgia canaglia"...mi pare che se si parla di tradizioni, s'è cominciato male...anzi malissimo...a partire dal nome....sulle maglie invece , le faccia chi davvero ha capito il nostro attaccamento sopratutto alla simbologia che si portano dietro, ai colori, ed alla foggia, per non parlare dell'emblema...e per me non sono cose formali ma bensì sostanziali.

Detto questo ora spero che il poro Gilardino....(al quale faccio un GRANDISSIMO IN BOCCA AL LUPO..perché non c'è posto più sicuro per un cucciolo appena nato della bocca della sua mamma...ed il nostro emblema parla chiarissimo).... possa partire per il ritiro con un numero congruo di giocatori per non farci ridere dietro da nessuno, lui è un campione del Mondo e noi 116 anni di storia.......perché aver letto su qualche social, che partono sabato dopo le visite mediche, mi sembra non solo azzardato ma assolutamente impossibile, visto che le restrizioni anti covid sono micidiali e credo che di cosine ce ne saranno molte da fare prima di vedere sgambettare il nuovo SIENA..
Si SIENA, così da oggi la voglio chiamare...SIENA...e non come leggo tutti i giorni con questo acronimo che onestamente mi fa cacare...e cominciassero i giornalisti a chiamarlo SIENA e basta senza acn...(perché non ci mettete anche il gruppo sanguigno tanto ci siete)...., diminuirebbe di molto l'incazzatura per una cosa che con noi non c'entra un cazzo ma sopratutto per come è stata perpetrata).

Tornando a quello che dicevi ...e parlando di tradizione, sperando che il popolo Armeno abbia dei valori veri e fondanti, voglio pensare che rispettosi dei loro lo siano anche dei nostri, questo perchè ancora non s'è visto ne maglie ne stemma della nuova società (al Cheli gli fischiano ancora le orecchie per quella lupa che disegnò) ed io...TEMO.

Per andare poi nel tuo specifico, ci metto pure che qualcuno che conosce la storia del Siena non sarebbe male averlo, ma comunque mi accontenterei di avere alla guida della società un uomo di calcio, un DIRETTORE GENERALE VERO CHE CONOSCE TUTTA L'ORGANIZZAZIONE E LA MACCHINA SOCIETARIA e non per tenere i rapporti fra la parte tecnica e la parte amministrativa gestionale derivata da uno studio di avvocati di Firenze (come ci è stato detto), ma ci voleva uno che tenesse invece i rapporti tra tutto il SIENA e gli organi Federali perché mi pare che l'appeal fin qui dimostrato dalla città prima ancora che dalla proprietà, sia davvero ai minimi termini se no non ci trattavano peggio dell Ficulle Dopolavoro FC (senza la N).

Da qui ribadisco tutte le mie considerazioni che ho espresso anche ieri.......ma che guadagno hanno fatto a prendere il Siena in serie D, quando avevano la possibilità di prenderlo sempre in C (con un altro nome, Robur Siena) tra i professionisti e senza perdere niente di quello che c'era, se non cambiare qualche giocatore che faceva onestamente onco???....alla fine spenderanno gli stessi soldi, un monte di giramenti di coglioni e tocca ripartire da una categoria dove non ti volevano (te dovevi andare addirittura in Eccellenza) con il rischio altissimo di non raggiungere la sere C da subito perchè se fino ad ora si è parlato di problematiche FORMALI, alla fine si potrebbero trasformare in problematiche SOSTANZIALI, ed io in questa categoria di merda dove qualcuno mi ha volutamente rimandare, non ci voglio rimanere un anno di più.

Caro nostalgia canaglia, di quello che ha fatto la Durio non ne parliamo nemmeno...ABORROOOOO avrebbe detto Mughini...ABORROOOOO.... sono stato cinque anni a dire, pur inascoltato, che erano degli inadatti, e quello che ha fatto in fondo è da...ditate nell'occhi...alla V.B.
Speriamo solo che da oggi in poi si guardi avanti come la Lupa Senese....è la nostra storia, quella che c'hanno trovato tutti e che non vorrei fosse pesticciata per il mero denaro, i nuovi proprietari hanno dei valori, il loro popolo ne ha, spero li dimostrino...ma noi siamo SIENA, ed anche qui in questa piccola e ridente cittadina adagiata su colline meravigliose....NON SIAMO TUTTI UGUALI.

AD MAIORA

Data: 03/09/2020 22:19:28 Nick: Braccio da Montone

Caro amico "nostalgia canaglia"...mi pare che se si parla di tradizioni, s'è cominciato male...anzi malissimo...a partire dal nome....sulle maglie invece , le faccia chi davvero ha capito il nostro attaccamento sopratutto alla simbologia che si portano dietro, ai colori, ed alla foggia, per non parlare dell'emblema...e per me non sono cose formali ma bensì sostanziali.

Detto questo ora spero che il poro Gilardino....(al quale faccio un GRANDISSIMO IN BOCCA AL LUPO..perché non c'è posto più sicuro per un cucciolo appena nato della bocca della sua mamma...ed il nostro emblema parla chiarissimo).... possa partire per il ritiro con un numero congruo di giocatori per non farci ridere dietro da nessuno, lui è un campione del Mondo e noi 116 anni di storia.......perché aver letto su qualche social, che partono sabato dopo le visite mediche, mi sembra non solo azzardato ma assolutamente impossibile, visto che le restrizioni anti covid sono micidiali e credo che di cosine ce ne saranno molte da fare prima di vedere sgambettare il nuovo SIENA..
Si SIENA, così da oggi la voglio chiamare...SIENA...e non come leggo tutti i giorni con questo acronimo che onestamente mi fa cacare...e cominciassero i giornalisti a chiamarlo SIENA e basta senza acn...(perché non ci mettete anche il gruppo sanguigno tanto ci siete)...., diminuirebbe di molto l'incazzatura per una cosa che con noi non c'entra un cazzo ma sopratutto per come è stata perpetrata).

Tornando a quello che dicevi ...e parlando di tradizione, sperando che il popolo Armeno abbia dei valori veri e fondanti, voglio pensare che rispettosi dei loro lo siano anche dei nostri, questo perchè ancora non s'è visto ne maglie ne stemma della nuova società (al Cheli gli fischiano ancora le orecchie per quella lupa che disegnò) ed io...TEMO.

Per andare poi nel tuo specifico, ci metto pure che qualcuno che conosce la storia del Siena non sarebbe male averlo, ma comunque mi accontenterei di avere alla guida della società un uomo di calcio, un DIRETTORE GENERALE VERO CHE CONOSCE TUTTA L'ORGANIZZAZIONE E LA MACCHINA SOCIETARIA e non per tenere i rapporti fra la parte tecnica e la parte amministrativa gestionale derivata da uno studio di avvocati di Firenze (come ci è stato detto), ma ci voleva uno che tenesse invece i rapporti tra tutto il SIENA e gli organi Federali perché mi pare che l'appeal fin qui dimostrato dalla città prima ancora che dalla proprietà, sia davvero ai minimi termini se no non ci trattavano peggio dell Ficulle Dopolavoro FC (senza la N).

Da qui ribadisco tutte le mie considerazioni che ho espresso anche ieri.......ma che guadagno hanno fatto a prendere il Siena in serie D, quando avevano la possibilità di prenderlo sempre in C (con un altro nome, Robur Siena) tra i professionisti e senza perdere niente di quello che c'era, se non cambiare qualche giocatore che faceva onestamente onco???....alla fine spenderanno gli stessi soldi, un monte di giramenti di coglioni e tocca ripartire da una categoria dove non ti volevano (te dovevi andare addirittura in Eccellenza) con il rischio altissimo di non raggiungere la sere C da subito perchè se fino ad ora si è parlato di problematiche FORMALI, alla fine si potrebbero trasformare in problematiche SOSTANZIALI, ed io in questa categoria di merda dove qualcuno mi ha volutamente rimandare, non ci voglio rimanere un anno di più.

Caro nostalgia canaglia, di quello che ha fatto la Durio non ne parliamo nemmeno...ABORROOOOO avrebbe detto Mughini...ABORROOOOO.... sono stato cinque anni a dire, pur inascoltato, che erano degli inadatti, e quello che ha fatto in fondo è da...ditate nell'occhi...alla V.B.
Speriamo solo che da oggi in poi si guardi avanti come la Lupa Senese....è la nostra storia, quella che c'hanno trovato tutti e che non vorrei fosse pesticciata per il mero denaro, i nuovi proprietari hanno dei valori, il loro popolo ne ha, spero li dimostrino...ma noi siamo SIENA, ed anche qui in questa piccola e ridente cittadina adagiata su colline meravigliose....NON SIAMO TUTTI UGUALI.

AD MAIORA