REGISTRATI

Questo è il muro dei Tifosi della Robur 1904!

CI TENGO A PRECISARE QUANTO SEGUE: Tutti sono benvenuti purchè mantengano un comportamento corretto. Il proprietario del dominio non si ritiene responsabile di messaggi, video e foto inseriti sul muro per i quali ne risponderà l'autore stesso. Tutto ciò che è offensivo o comunque non consono sarà rimosso e l'autore verrà gentilmente accompagnato fuori.
ATTENZIONE - 25/03/2016 - Per scrivere è necessaria la registrazione. LA REGISTRAZIONE AUTOMATICA E' STATA INTERROTTA.
Per scrivere sul muro è necessario inviare i vostri dati per email - MUROROBUR@GMAIL.COM, e solo se saranno forniti dati ritenuti validi (nome e cognome) attiveremo la registrazione. In fase di registrazione dovranno essere forniti i seguenti dati: Nome, Cognome, Utente, Email, che saranno trattatiai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018).
Inoltre preciso che in fase di inserimento dei commenti, il sistema preleverà l'indirizzo ip del commentatore, solo allo scopo di tutelare il titolare del dominio, in caso di azioni giuduziarie. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 (Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO privacy- 679/2016 GDPR 2018) - LEGGI TUTTO

Galileo | Santopadre | Castellarin | Giulio | Sandra | Francesco | Simona | Guaspa | Renzo | Arturo | Colonnino
Utenti online: | Braccio da Montone | Utenti Registrati connessi: 1
Totale messaggi 1000
1...45678...25
Data: 21/07/2020 15:46:37 Nick: B-B-n

Cessione avvenuta????ma sarà finita qui???
Ho i miei dubbi...

Data: 21/07/2020 15:45:09 Nick: Braccio da Montone

E ce la fanno a fa casino vai...e ce la fanno, ce la fanno.....
Ah semmai c'era Perinetti al pensatoio...terza cordata....si e la fava brillata.....

Data: 21/07/2020 09:55:10 Nick: Braccio da Montone

Io credo che non sia un problema di iscrizione visto che costa 115 mila euro e sono fra l'altro dilazionabili, e nemmeno di fidejussione che sono comunque una firma e garanzie bancarie senza cash.
Il problema sta invece nella definizione della vendita e la comparsa di Perinetti e Viola mi sa tanto di intorbidimento delle acque, come ho già scritto, una confusione creata ad hoc perché ritengono veramente l'Armeno il vero pericolo perchè è solido e forse non arrivabile come succede in Italia e nemmeno condizionabile da nessun punto di vista.....(da quello che ci dice Benini questo non avrebbe bisogno di soldi come invece ce l'hanno tutti gli attori in commedia visti fin qui, a partire da collaboratori senza scrupoli, DG in cerca di squadre e di stipendi, uomini immagine del calcio pronti ad entrare in ballo e schierarsi ma non per prendere la società e sviluppare un progetto per la Robur ma bensì li pronti a mettere in tasca un chip di presenza, a mio avviso anche cospicuo, altrimenti non si sarebbero alzati dai loro sarcofaghi, giusto per aiutare l'interessato di turno ma senza mettere il culo fuori fino in fondo).
A Giorgione se il Siena glielo volevano dare l'aveva già preso a Marzo, oggi la sua ricomparsa sa di inquinamento delle acque, di cortina fumogena, sa di occupazione di spazio e tempo (come ho già ricordato modus operandi di qualcuno) nell'immaginario collettivo della gente, per poi svanire quando all'ultimo tuffo, o forse anche al 30 luglio (data lasciata in eredità dall'Armeno per parlare di acquisto) non ci sarà più nessuno interessato al Siena, cosichè impossibilitati a trovare altro rimarranno i soliti noti che hanno imbastito tutta l'operazione....."d'altronde non c'èra più nessuno ed i veri interessati erano questi, che si doveva fare??'" ci sentiremo dire........attenzione però perchè se le garanzie di questi in pole position sono quelle che scrissi ieri c'è da stare attenti al culo, perché se poi fallisce tutto il fio non lo paga nessuno perché i fondi di investimento sono così, staccano la spina e...ciaone.

Mi giunge notiza che qualche testata on line ieri ha dato 48 ore per saperne di più perché secondo loro in questi due giorni si definirà tutto....bene, sarà il caso per tanti troppi motivi...ma se poi non dovessero bastare cosa devo fare devo inserire anche questi tra i disturbatori seriali???
Io penso che fino al 30 luglio (data ultima per mettersi a sedere ad un tavolo dell'Armeno) continuerà questa solfa di avanti ed indietro, questo balletto stucchevole di notizie e contronotizie e non mi stupirò nemmeno se qualche altra invenzione uscirà dal cappello dei "Silvan de noantri" ma non vedremo nessuna firma state sicuri, aspetteranno tutti che l'Armeno se ne torni in Armenia, lasciando lui campo libero a tutti quelli interessati a fare i cazzi loro alle spalle nostre....e sappiate che non sono di qui, ma la situazione che si è creata con la politica li metta bene in guardia perchè qui non si parla solo del Siena ma si parla di...SIENA

Alla signora Durio se ancora ci dice qualcosa o può dire qualcosa in questa vicenda, vorrei ricordargli che se non incontra l'Armeno perchè ha paura che dietro ci possa essere qualcuno che lei ha da subito (o forse non lei ma altri per lei) identificato come un nemico giurato, secondo me sbaglia.
Se pensa che poi questi due soggetti si possano accordare allora che faccia i passaggi giusti lei per la Robur, anche su consiglio dell'amministrazione comunale, tanto poi il signor Mele li c'è sempre, è di Siena, vive a Siena e la faccia ce l'ha sempre messa, non sono riusciti a levarselo dai coglioni con niente ed allora tanto vale rimanga, ma solo con il progetto stadio (reso valido proprio da loro) e basta, l'Armeno compra, investe anche nella nella città, in Comune so tutti contenti e lei ne esce senza ignomia visto che non è mica scritto da nessuna parte che poi sto stadio si faccia.
Ma davvero ha paura che il Mele riprenda in mano la situazione??...vendendo all'Armeno eliminerebbe questo problema saltando tante complicazioni, polemiche e ritardi derivanti da un'esercizio della prelazione che esiste e che solo per il suo (o forse non suo) inspiegabile ostracismo non si sta risolvendo in altro modo, con soddisfazione anche di altri soggetti, poi tanto Pietro Mele ce l'ha trovato e ce lo lascia lo stesso....ed allora signora Durio (sempre che sia lei a decidere) faccia le cose giuste per il bene del Siena come ha sempre detto di voler fare, ma davvero vuole continuare ad essere la scusa per una guerra sotterranea voluta da qualche altro e che l'ha vista per quattro anni protagonista inconsapevole???
Vediamo se le sue erano solo parole o davvero ha a cuore questi colori, questa società, (tanto noi tifosi gli si sta sui coglioni da sempre e l'ha pure dichiarato a qualcuno) ma faccia le cose giuste, perchè quelle che gli vogliono far fare sono solo interessi privati in cose pubbliche.........in altri ambiti sono reati, in questo caso no, ma una bella figura non ce la fà (e lei da buona genovese ha sempre privilegiato l'apparire perché i genovesi non sono tirchi come si dice, non nascondono la manina, ma nascondono dove i soldi li spendono, quello non gli piace dire, che è ben altra cosa) e mi consenta, vorremmo ricordare altri come i peggiori presidenti della storia del Siena, perché quello che di buono ha fatto sparirà in un amen se chiacchiera bene e razzola male....se lo ricordi.

Data: 20/07/2020 15:16:00 Nick: primo senesi

Domandone.
Ma al netto di tutte queste cose splendide (più o meno), si inizia a essere al 20 luglio. Se entro questa settimana non si risolve niente, ci si fa a iscriversi da un punto di vista burocratico?

Data: 20/07/2020 15:02:33 Nick: Braccio da Montone

PRELAZIONE SOCIETARIA
31 ottobre 2017

Share
FOCUS PRELAZIONE SOCIETARIA:

EFFICACIA OBBLIGATORIA O REALE?

La clausola di prelazione è il patto con il quale si attribuisce agli altri soci il diritto di essere preferiti, a parità di condizioni, in caso di alienazione della partecipazione sociale. A seconda della maggiore o minore intensità che si intende accordare al vincolo di prelazione, essa può essere prevista solo per i trasferimenti a titolo oneroso, oppure anche per i trasferimenti a titolo gratuito e per un corrispettivo infungibile (si pensi alla permuta o alla "datio in solutum").

La prelazione societaria non è espressamente disciplinata dal legislatore nè per le S.p.A. nè per le S.r.l., però la sua introduzione nello Statuto è assolutamente lecita: ciò è desumibile, per le S.p.A., dalla previsione dell'art. 2355 bis, comma 1, c.c., per il quale "...lo Statuto può sottoporre a particolari condizioni il trasferimento delle azioni...", mentre per le S.r.l. dall'art.. 2469 comma 1 c.c. a tenore del quale "...le partecipazioni sono liberamente trasferibili per atto tra vivi e per successione a causa di morte, salvo contraria disposizione dello Statuto...".

Nelle S.p.A. la clausola di prelazione è valida ed efficace senza che sia necessario prevedere alcun correttivo, ma la sua introduzione legittima il diritto di recesso dei soci assenti, astenuti o dissenzienti, ai sensi dell'art. 2437 comma 2 lett. b, salvo che lo Statuto disponga diversamente (l'introduzione di un limite alla circolazione delle azioni rientra, infatti, tra le cause di recesso derogabili).



Come vedi le cose sono chiare ed è su questo che ho improntato il mio ragionamento, dopo di che se non è stata inserita nello statuto questo non lo posso sapere, ma la legge lo prevede.
A tal proposito i sindaci revisori della società che sono i controllori ed anche i garanti dei soci di minoranza non credo abbiano acconsentito a non inserirla (seppur magari sttingentissima rispetto a prima) perché non sarebbe stato garanzia per le minoranze e perché sarebbe stata difficilmente spiegabile, d'altronde nessuno, tantomeno loro, avevano previsto una simile Waterloo da dover ritornare alla prelazione.

Data: 20/07/2020 13:58:36 Nick: Braccio da Montone

Mah il diritto lo prevede ma credo in tempi ristettissimi perché lo statuto della società è stato cambiato anni fa......dopo di che invece di puntare su quello io spazierei nel guardare ben altro perché non si parlerebbe di questa estrema ratio se la gestione fosse stata diversa.
Comunque quello è solo un problema e se siccome è una società per azioni ciò non fosse previsto ritengo che ci sia molto altro da guardare anche se ripeto mi dicono con tempistiche diverse ciò sia consentito...a parte la cifra che ho messo che spaventerebbe tutti...ma era per far capire anche se...era la cifra che lei ha chiesto ad altri.
Inoltre non è da sottovalutare l'azione dell'amministrazione comunale come invece ci sarebbe da fare dei distinguo sull'idea che i tifosi si sono fatti.
Il pentolone è pieno...e le palle anche.

Data: 20/07/2020 12:58:31 Nick: Pietro.poggi

Ricostruzione plausibile se non per il diritto di prelazione che mi dicono non esserci più perché la società ha cambiato destinazione d'uso in spa e non è più srl. Vediamo di informarci.
Anche per me il gruppo foresti è un bluff contabile. E lo credo dall'inizio.

Data: 20/07/2020 12:25:29 Nick: Braccio da Montone

VI RACCONTO UNA STORIA........(mi direbbe un caro amico)

Si, c'è confusione al canape....come scrissi ieri...e questa confusione è generata ad arte da qualcuno (perché il modus operandi ai più attenti è ben conosciuto da anni) che ha un interesse preciso affinchè ciò avvenga e gli sarebbe andato tutto bene se solo non si fosse inserita la variabile "Armena", che ha scombinato i piani.
Ora però la cosa sta degenerando perchè a questo punto tra la proprietà della Robur, cordata uno, cordata Armena, cordata Perinetti, Comune di Siena, Consiglio Comunale, tifosi organizzati latenti e sospettosi (peccato che i sospetti vengano solo adesso), Ultras, che a leggere le parole di stamani di un loro capo storico, in maniera molto meno diretta e senza avere le stesse informazione, riprendono un po i concetti espressi dall'assessore Benini ieri.....insomma un gran bailame, che però se inizialmente era orchestrato e controllato a questo punto è scappato di mano a chi di queste situazioni ne ha fatto negli anni il proprio cavallo di battaglia.
Situazioni surreali e difficilmente spiegabili ma che hanno aperto una discussione che va ben al di là di una semplice cessione di una società di calcio.

Ben apriamo il vaso di pandora.......

La famiglia Durio in palese difficoltà gestionale decide finalmente di mettere in vendita la Robur, e subito le voci rimbalzano nonostante la quarantena imposta, di fantomatici interessati, che via via si alternano, dal miliardatio che produce vino, allo straniero facoltoso, ai soliti pescecani del calcio, nel mezzo la Robur che causa covid 19, viene lasciata in mano di collaboratori e non direttamente della Durio.
Comune denominatore in quel periodo, la fantomatica cordata di imprendirori romani, che resiste ad ogni cambiamento, c'è sempre, ma di cui nessuno sa chi siano.
Rimane l'unica ad un certo punto, perchè evidentemente c'è da parte di qualcuno l'interesse a farla rimanere, e si comincia a percepire, noi popolino zozzo che forse le altre non sono mai esistite o sono solo voci messe li per ingenerare l'idea che ci sia interese intorno alla società della signora Durio.....legittimo e condivisibile dal momento che se crei una ipotetica asta che di fatto non c'è, puoi cercare di strappare la migliore offerta per una cosa che pesa maledettamente per i debiti che ci sono (ora si scopre che anche il Comune avrebbe da avere).
La storia ora si fa interessante...ed inizia la vera confusione mediatica.
Spunta il primo soggetto, un DG di altra società che occupa il primo pezzo di storia, poi a seguire anche un DS ed uno stuolo di allenatori ipotetici proprio per rendere più credibile una situazione che di incredibile invece ha il fatto che si conoscano i dipendenti e non il padrone di bottega.
Parte il toto azienda...Umana (subito smentita), poi altri nomi che non ricordo rivelatisi poca cosa, fino alla Fram Group di Milano, aizenda di servizi per il settore alberghiero e la ricettività (che fanno??''...tutto e niente), con un proprio amministratore, (e fin qui niente di strano perchè se poi succedesse qualcosa, la faccia ma sopratutto il culo ce la metterebbe lui), che fa parte però di un Fondo che si chiama Cum Labor con sede a Roma in via della Scrofa (..beh...nome interessante direi).........INTERNET DOCET.
Fondo...Fondo...Fondo di investimento, ma qui il culo se va male qualcosa chi ce lo mette??...Nessuno, ve lo dico io.
Questo è quello che è dietro al sig DG (fronting di questa operazione), una società con sede a Milano con amministratore un analista finanziario che fa parte di un Fondo di Investimento che rappresenta un gruppo di partecipate di cui il culo di fatto non se lo arrostisce nessuno.....domando: ma di che si sta parlando???

Il bello però vien al momento che esce l'Armeno di turno (anche ieri Benini ci ribadisce l'attendibilità e la consistenza del signore in questione...ed io sono più portato a fidarmi di un amministratore pubblico locale che non di altri soggeti che o non conosco o se li conosco li evito accuratamente).
Un nuovo interessato che spariglia le carte, e che è comunque propedeutico agli interessi della Durio, (forse un po meno per altri) in virtù della famosa asta tosta che si potrebbe creare......ma inspiegabilmente scopriamo che qualcuno non lo vuole incontrare (ovviamente la colpa se la becca la presidente, ma come scritto ieri io penso che non sia così...ma in assenza di qualsivoglia comunicazione mi tocca prende per buona lei) nemmeno sotto sollecitazione dell'Amministrazione Comunale che come scrissi l'altro giorno in quella lunga pappardella, in ogni ambito d'Europa è così che si fa, si va dai rappresentati della città, prima ancora di formulare una offerta e si spiega bene cosa si vuol fare con un simbolo della città stessa, poi si tratta con la proprietà che come detto rappresenta solo se stessa (colpa solo nostra se qualcuno si è fatto un'idea diversa perchè nel tempo gli abbiamo dato...noi...questa convinzione)
Solo noi a Siena ci siamo stupiti di questo modus operandi che invece è indice di trasparenza a differenza di tutto il resto che mi pare che di trasparente non abbia niente e che lascia mille interpretazioni per lo più nefaste.
Secondo il mio personalissimo punto di vista la cordata romana (??) a questo punto va in depressione, perchè hanno capito che stavolta il competitor è di livello e sopratutto non lo incarti come si fa sempre in Italia (ma questo vien da un altro luogo, ma non lo vedo così sprovveduto), ed inizia quella che io definii, un confusione organizzata, ed il primo a farne le spese fu Davide Vaira la quale testa viene messa subito sul vassoio a uso e consumo dei tifosi che sembrava che volessero solo quello, una bella operazione di imbonimento con capro espiatorio, il buon Vaira appunto, ma che secondo me, se davvero era tanto imprescindibile per la proprietà (ecco il dubbio che l'abbia fatto direttamente la Durio) sarà sicuramente premiato in qualche modo visto le numerose attività intraprese dallo stesso, maturate in questi anni di Siena e che gli daranno ampia possibilità di lavoro.
La previsone è che ciò duri fino al fatidico 30 Luglio data in cui l'Armeno tornerà a casa sua e l'Avvocato Belli di Pistoia che lo rappresenta lo stesso, con buona pace dell'Amministrazione Comunale che evidentemente lo aveva rigirato come un calzino prima di perorarne causa, il tutto perchè poi l'Armeno stesso dica:..."qui non mi vogliono" ...ed abbandoni il campo da solo...e tutto questo stride anche con il silenzio dei tifosi che senza parteggiare per nessuno, magari potevano fare uno sforzo per capire quanto fosse solido l'omo, così che se poi fosse definito un sòla a maggior ragione potevano dire..."ma chi cazzo c'avete portato" ....tutto molto inspiegabile.

Nel frattempo però in questo tira e molla si innescano altre variabili.

La prima è societaria, visto che la confusione al canape prende campo anche li (e noi senesi sappiamo bene cosa vuol dire), ma stavolta pare che la confusione sia ingenerata da altri, con mosse societarie azzardate contro quel manipolo di soci di minoranza rimasti (gli unici che se avessero disponibilità potrebbero esercitare la prelazione...ma se non ci sono più siamo ancora più sicuri che non la eserciteranno...da li forse un tentativo di azzerarne le quote) ed una questione di merito sulla gestione societaria dovuta al fatto che l'unico soggeto ad aver ricapitalizzato in ritardo rispetto ai tempi decretati dai sindaci revisori della società è stata proprio il socio di maggioranza, e non si capisce perché se un socio di minoranza non paga in tempo debba essere estromesso, cosa che non succede per quello di maggioranza......invece la legge credo preveda in questi casi con un ricorso d'urgenza, proprio perchè il soggetto possa si, detenere ancora la maggioranza, ma non possa altresì gestire la società, con tutto quello che ne deriva.
Ma la confusione organizzata genera altri tipi di problemi, che forse non erano stati previsti.
Oltre allo strenuo tentativo di Benini di non nfarsi prendere per il culo come fossimo...."nella repubblica delle banane" (ndr), ed è porprio di ieri una interrogazione in consiglio comunale di alcuni consiglieri per capire di più sui rapporti dell'Amministrazione con la Robur sia sotto il punto di vista strettamente economico (situazione debitoria verso il Comune) che da quello amministrativo puntando gli occhi sugli accordi in essere per il campo dell'acqua calda.....e qui ci fermiamo perchè la cosa ancora non è successa e la nostra storia non la può includere, ma ci riserviamo di darne ampio risalto in seguito (grazie alla nostra numerosissima redazione come diceva sempre l'amico Sergio Profeti sul suo blog).

Ora capirete che la situazione si è fatta merdosa, e quando si pesta una merda gli schizzi possono finire dappertutto, ma chi l'ha pestata per primo è innegabile che è quello che si sporca di più ed io comincio ad intravvedere un periodo con un notevole puzzo di merda nell'aria, per chi la merda l'ha pestata e per chi magari si cacherà in mano visto l'evolversi della cosa.

Questa la realtà delle cose...ora si passa alla pura fantasia, ed Io ho pure provato a dare un'altra spiegazione alla cosa....

Mettiamo che Tono e Gnagno (nomi di fanasia) si mettamo d'accordo con un bell'accordo privato fra le parti per la cessione del Siena determinando un prezzo di vendita della società diii.. che ne so...5 milioni di euro???...dei quali un tot a copertura debiti ed il resto in tasca al venditore (Tono).
Ora però questa ci sembra una cifrona, ma tutto è giustificato dal fatto che ci sono in ballo diverse cosine....intanto un'altra cordata che sembra fatta apposta per gonfiare la stufa...l'altro aspetto è che sia Gnagno che Tono sanno bene che il loro accordo potrebbe essere vanificato dlall'esercizio della prelazione (il diritto lo prevede nella forma e lo statuto societario lo regola nei tempi) ed evidenziando soggetti interessati almeno 2 +1) per vari motivi sparano una cifra monstre ma che accontenterebbe sia Gnagno che Tono.
A questo punto ammesso e non concesso che due dei soggetti si possano mettere d'accordo questi possono solo decidere se dire si o dire no alla prelazione alle cifre stabilite, insomma c'è solo da staccare un congruo assegno oppure no....è una scelta dettata da disponibilità o interessi in campo, ma tale rimane, ecco perché Tono non ha voluto incontrare l'interessato all'aquisto, perché altrimenti non avrebbe mai ottenuto quello che desiderava, perchè in fase di trattativa questo poteva scontrargli un sacco di cose e lo stesso Tono non poteva confrontarsi sui reali interessi o le reali intenzioni, invece così se vuoi la società sono 5 milioni se no ciaone....e chi è davvero interessato dovrà valutare davvero tutto per capire se gli conviene pagare un sovraprezzo consistente oppure dirgli...tenetevi tutto.
Per fare questo ci voleva un soggetto vendente ed un soggetto che si prestasse a scrivere una cifra e mettere una firma su una richiesta per noi impensabile, ma che non ci è dato sapere se i due avrebbero poi portato in fondo, visto che l'accordo è di natura privatistica e la cifra dettata da un valore che loro hanno definito congruo fra di se, ovviamnete se poi inaspettatamente ci si mette dentro anche un terzo soggetto che noi chiameremo Nello, interessato alla società allora si che le 5 cucuzze avrebbero un valore ancora più idoneo ai vari interessamenti.
Tono vende benissimo paga i debiti, salva il suo e mette anche in tasca, ma qualcosa deve concedere a chi una mano gliel'ha data, quindi anche, Gnagno incassa quanto 4 anni di lavoro, anche Nello a quel punto visto che con la sua opera ha avvalorato l'efficacia della cosa, potrebbe accettare una manciona con le immancabili scuse per essere al canape ma sacrificato al palio di altri, tuti ci starebbero bene e magicamente scopriremmo dopo un po che non c'erano aziende, ne Fondi ne un cazzo ma solo uno che voleva comprare e qualcuno che lo voleva scorticare.
La variabile però c'è lo stesso e cioè se l'Armeno gli andasse bellamente nel culo al grido...."tienitelo il Siena", lasciando intatto lo scenario in mano a Tono e Gnagno, (Nello nel frattempo magari non è più interressato) e quindi magari la vendita si fa lo stesso, a cifre monstre (tanto poi basta non pagarle) così che dopo tre mesi grazie a chi il culo come dicvevo prima non se lo brucia, il Siena fallisce e........io lavedo come una tappa fondamentale del giro d'Italia dove il capitano manda in fuga il gregario, poi quando scatta lui, lo ritrova ed insieme tirato dal gregario, arrivano al traguardo e il capitano vince la tappa, prende la maglia e vince pure il giro in un colpo solo....si perchè pagare una cosa 350 anziche 3500........è una bella vittroia fatemelo dire....

Ed a questo punto...chi l'ha in culo l'ha in casa. (ometto i nomi di chi verrebbe deflorato, ma i soggetti potrebbero essere anche diversi, come nome e come entità giuridica)

Qui c'è il sole, il mare è bello e la mente va....per i cazzi suoi.

Ad Maiora

Data: 20/07/2020 09:40:24 Nick: Troio e Nello

Nana muta? Ma quale presidente la vecchia o la nuova? Che poi è la stessa zuppa...

Data: 19/07/2020 22:54:56 Nick: primo senesi

ci domandavamo se la nostra nuova Presidente fosse quantomeno muta.

MA MAGARI FOSSE STATA MUTA

Data: 19/07/2020 22:39:34 Nick: santinonuccio

Domani si chiude...

Data: 19/07/2020 22:04:37 Nick: B-B-n

Ma Mariani “il pianista” sta per comprare l’Arezzo????

Data: 19/07/2020 18:21:04 Nick: B-B-n

In tutto questo casino io credo che sia totalmente inaccettabile che il Presidente della Robur Siena non dica niente all’Amministrazione qualunque sia la sua scelta anche solo per conoscenza!!!!!
Questo lo reputo veramente un atteggiamento irresponsabile....

Data: 19/07/2020 17:58:52 Nick: Braccio da Montone

Inerente a questo si è pure saputo che i collaboratori della Durio erano propensi ad incontrare i rappresentanti dell'imprenditore Armeno mentre la signora Durio si è fermamente opposta.
Ora siccome qualche anno lo abbiamo, le persone si conoscono anche quando perdomo il pelo ma non il vizio...DIREI CHE....la Durio era disposta ad incontrare i rappressntanti dell'Armeno mentre i suoi collaboratori si sono fermamente opposti, un po come successe qualche anno fa al suo arrivo a Siena quando era impossibile anche solo avvicinarsi a lei e se la domanda gliela facevi da lontano ti rispondeva qualcun altro in sua vece tanto che.....ci domandavamo se la nostra nuova Presidente fosse quantomeno muta.

Data: 19/07/2020 17:51:39 Nick: primo senesi

Noi siamo di rincorsa

Data: 19/07/2020 17:49:59 Nick: John Bravo

Messaggio scritto da Braccio da Montone

C'è confusione al canape.


Non ho notizie ma sono parecchi giorni che vedo confusione e basta.

Data: 19/07/2020 17:41:37 Nick: Braccio da Montone

C'è confusione al canape.

Dopo le parole ddll'assessore Bdnini di oggi...ecco un'altra chicca per chi stavokta non solo l'ha pestata ma c' cascato dentro con mani e piedi.



Interrogazione di Forza Italia sulla Robur: “Quali pendenze verso il Comune?”

Di

 Redazione

 -

19 Luglio 2020

Un’interrogazione dei consiglieri comunali di Forza Italia: “Stadio, campo di allenamento: quale situazione verso il Comune di Siena?”

Le questioni intorno alla Robur Siena e alla sua cessione, affrontate anche oggi dall’assessore allo sport Paolo Benini, irrompono anche in consiglio comunale. In una interrogazione urgente presentata da Forza Italia, infatti, si chiede, in sostanza se ci siano pendenze della società nei confronti dell’amministrazione comunale.

“I consiglieri comunali del gruppo consiliare Forza Italia – si legge nella nota – , Lorenzo Lorè, Orazio Peluso, Maria Concetta Raponi e Fabio Massimo Castellani, presenteranno una interrogazione urgente per il prossimo consiglio comunale relativamente alla situazione della Robur Siena. In particolare, alla luce delle recenti vicende societarie e soprattutto per il futuro del Club, saranno affrontati i temi dello stadio di proprietà comunale, del campo di allenamento dell’Acquacalda, i rapporti in essere con la Robur Siena, ed eventuali pendenze verso il Comune da parte della società”.


A chi ha pensato che la gestione di una cosa così si potesse risolvere mettendo truppe in campo ed occupando il terreno (DG, DS, Allenatori a iosa, e poi chissà che altro ci aspetterà per distrarre il popolo bue dalle reali problematiche cosi da consolidare un'idea tutta loro di gestione delle cose) vorrei ricordare se la loro/sua cultura di provenienza non glielo ha insegnato, che a Siena il Palio si vince alterzo giro al bandierino e solo quando lo hai tagliato per primo.




Data: 19/07/2020 08:50:24 Nick: Braccio da Montone

Bene visto che siamo a sparà cazzate in attesa che dopo un DG, un DS, pure tre allenatori (che ci danno in quota), emerga il nome di chi ci sta comprando o c'ha già comprato.
Ricapitoliamo:

Pare che la signora Durio circa una settimana fa abbia salutato i dipendenti.....quindi in tale data aveva già firmato almeno un preliminare di cessione.
Quindi perché non salta fuori l'acquirente??

1) Forse chi gli sta gestendo tutta la trattativa sta facendo i "partiti" per avere un ruolo in società ed ora è in corso questa trattativa.

2)I nomi di società acquirenti sono tutte di questi tipi:....o inesistenti o non capienti, o non vere, o in liquidazione....sembra impossibile, forse è più probabile che il reale acquirente NON POSSA apparire e debba trovare una società di copertura con accordi sottobanco (non può crearla perché apparirebbe ed anche un prestanome lo ricondurrebbe a lui dopo poco tempo)....

Ma chi è l'imprenditore che potrebbe avere interessi su Siena, Robur, mettiamoci anche lo stadio và per fà comparita, e anzichè cercare visibilità è obbligato ad avere coperture non perché non vuole ma perchè NON PUO' apparire a Siena???
Chi è l'imprenditore più legato a chi sta portando avanti la trattativa della cessione??
Perché si parla sempre di gruppo romano e poi i nomi delle società che vengono fuori non sono romane??..(come scrissi anche ieri).
La risposta è che le due ipotesi, 1 e 2 non sono alternative l'una dell'altra ma sono vere entrambe.....ed a questo punto avete già il nome dell'imprenditore mascherato che ha (forse) già comprato il Siena.

La risposta è quindi unica e non MEZZA, e viene dalla capitale

Data: 18/07/2020 22:51:23 Nick: Braccio da Montone

Ovvia fopo tante belle parole ed intendimenti tirniamo alle vose concrete....

Ma nella cordata romana che poi propone come supporto sempre aziende disdicevoli ma che non sono romane,... ma si continua a parlare di...romani...ma voi mezzamestola che mette i soldi per sfruttare l'opzione stadio e non lo può far sapere per ovvi motivi come ce lo vedete?

Data: 18/07/2020 20:50:57 Nick: Braccio da Montone

Parole e Pensieri in libertà....tanto non s'ha un cazzo da fare....

Dopo parlato anche troppo della cordata ipotizzata vincente o del niente cosmico che è lo stesso, vorrei fare un ragionamento su altre situazioni (mentre aspettiamo) perchè in giro c'è tanto altro ed i valori sono tanto altro e diversi da quelli che vediamo esprimere qui..
A Siena tutti si sono sorpresi dell'atteggiamento avuto dagli emissari del ricco Armeno, ma per me non è una sorpresa perchè all'estero quando tu ti presenti ad acquistare un club professionistico, non compri il club, tu prendi la città intera, tu prendi l'emotività le emozioni, il simbolo, prendi tutta una città, quindi è corretto prima andare a parlare con la città, e poi parlare con la proprietà, perchè chi è proprietario di una squadra di calcio non è un proprietario di un ristorante o di una pizzeria, o di un'azienda normale, in realtà è il rappresentante di un simbolo che va ben al di là che è la semplice compravendita fra due privati.
Evidentemente questo è quello che la Durio non sa perchè lei non conosce, perchè ignora, lei credeva che fosse un giocattolino per far fare bella figura al figlio e fosse tutto semplice, un gioco...no il calcio è terribilmente difficile e loro sono due sprovveduti che ignorano, con qualche soldo in tasca ed è molto facile andare sotto le grinfie di gente spregiudicata ( i nomi non me li fate fare, ne potrei fare uno vecchio ed uno nuovo ma lascio perdere...a buon intenditor...), perchè questi ti girano e ti rigirano, ti portano in chiesa 20 volte e poi ti riportano a casa, e lei tonta, adesso e già da tempo, non sa che pesci prendere perché tutte le pesciate in faccia che ha preso, anche quando andava in televisione , divenuta la barzelletta di tutta italia, se l'è sempre prese lei ma in realtà non ha mai agito lei, era sempre un burattino di qualcun altro che c'era dietro.
Detto questo a Siena i più si sono meravigliati del comportamento forse anomalo ma comunque corretto dell'Armeno....ma guardate che questa è una normalità, all'estero si fa così....ma tu prova ad andare a comprare che ne so, il Liverpool (come fecero gli americani) e non parlare con l'Amministrazione della città o con la Kop e fargli capire che tu stai facendo qualcosa per loro e non solo per te, è impossibile, non è pensabile una cosa del genere.
L'unica che ha fatto questo modello trattando con il privato ma andando a parlare con le istituzioni è il modello Redbull che è con il Salisburgo e con il Lipsia modello fantastico , stratosferico dal clacio alla formula uno, però cosa fa, ti calpestra ti cambiano i colori della maglia perchè devono essere i colori di Redbull e lo stadio si chiama Redbull Arena così come il Salisburgo, il Lipsia... ma questo è impensabile a meno che tu non prenda una squadra in serie D come hanno fatto loro con quelle squadre, ma non lo puoi fare con qualunque altra squadra perchè i tifosi si rivolterebbero.
Ma Redbull è un modello estremamente vincente (Lipsia e Salisburgo sono ancora in Champions League), modello fantastico con degli investimenti per la città incredibili che non sono solo investimenti sullo sport ma anche sul sociale ed in in mille altre cose, anche se i loro colori sono davanti a tutto....questo è il modello.
Qui no e questi cialtroni vorrebbero fare un modello loro, senza nulla e tutto di nascosto. i modelli che vanno nel mondo sono questi, o c'è il modello Redbull tutto di consumismo o c'è il modello come il Manchester City, il PSG, il Valencia tutte quelle squadre che sono state acquistate da proprietà straniere ma che in realtà lasciano il protagonismo (sopra evidenziato nel modello Redbull ), e rispettano i colori assoluti dei tifosi....gli Armeni fanno parte di questa categoria non sono come "Redbull" e non mi sembrano cialtroni come questi millantati romani o chi ne tira le fila oggi, questi sono ladri di polli al confronto, che al Siena non si dovrebbero neanche avvicinare, con il blasone, con il passato, la cultura, la storia, quello che ha Siena, questi neanche andrebbero fatti avvicinare non alla città, ma nemmeno alla provincia.
Pare da voci più o meno attendibili che gli Armeni in questione pare abbiano tutti i requisiti, pare siano persone a posto hanno confermato tutti gli investimenti anche l'Amministraziione pare (da quello che ha detto anche l'assessore che li ha incontrati) essere ben sorpresa da loro, ma come abbiamo detto le scelte le fa la Durio.
Io sono portato a pensare che con più passa il tempo e più va in favore degli Armeni perchè di là per me non c'è niente....questo è quello che penso, questo di fatto è quello che ci hanno dimostrato fino ad adesso perché si conosce giusto una persona, lEvidentemente sperano di stancare l'Armeno così si ritira lui e quindi non ci sarà più nessuno a concorrere entro il 5 di agosto quando ci sarà da pagare l'iscrizione.
I ronani lavorano su questo, se l'Armeno resiste fino a fine mese per me si squagliano come la neve al sole da soli, perchè non hanno niente.

La relatà è che le squadre di calcio alle spalle hanno tanta storia e chi viene per comprare ci mette i soldi, ok, ma deve essere lui alla "mia" altezza, deve essere lui all'altezza del Siena, deve essere lui all'altezza di Siena città, deve essere lui all'altezza di qualunque altro club che va a prendere, perchè io ti do le motivazioni per spendere dei soldi e se tu li spendi è perchè io valgo, e forse valgo molto di più di quello che tu spendi, non ci si può svendere come è stato fatto negli ultimi anni è una cosa terrificante, non è possibile..
Se tu vai a Valencia e sei l'emiro e li compri tu devi pagare per questo, ma la società non è tua e non può essere tua sempre, la società vive perchè ci siamo noi....noi che siamo i tifosi, noi che siamo i giocatori...che siamo quelli che ti fanno questo, perché altrimenti tutto non avrebbe senso e tu i soldi non li spenderesti, e la stessa cosa valga per tutti gli altri club che sono stati acquistati da una proprietà esterna che non sia del luogo, purtroppo la proprietà del luogo non esiste più, non esiste più il presidente della città come anche noi abbiamo avuto, l'imprenditore della città....le dimensioni sono cambiate ed a quello tu potevi pure fargli delle concessioni, ma se uno viene da fuori...NO...se tu vieni da fuori, sei tu che devi essere all'altezza mia perchè se tu vieni solo per un motivo di business e per fare i tuoi traffici allora non va bene, te ne stai dove sei, preferisco serie minori ....ma se tu vieni devi essere tu a dimostrare di essere alla mia altezza, non io.......questo è stato l'approccio che gli altri competitor sanno, con il quale sono venuti gli Armeni, sono andati a parlare con chi rappresenta la città, non con il proprietario, il proprietario non rappresenta la città, rappresenta solo se stesso
E' giusto che abbiano fatto il passo correttissimo di parlare con chi rappresenta tutta una città, che è l'Amministrazione Pubblica, e questo da anche garanzia nella normalità delle situazioni al proprietario stesso perchè il proprietaro va a parlare con chi dovrebbe dare garanzia dei requisiti richiesti, e quindi da anche a te una garanzia e non di fare le trattative di nascosto a Civitavecchia, dicendo che sei a Roma, non è vero erano a Civitavecchia a fare le trattative.
L'Armeno si è comportato secondo i canoni del rispetto di una società che ha tanti anni, oltre un secolo e più di vita, della città, della popolazione, gli altri signori no, non hanno avuto un briciolo di rispetto per nessuno e queste cose non possono essere sottaciute

Data: 18/07/2020 01:13:42 Nick: Braccio da Montone

Ti ringrazio ma purtroppo non ci sono ne vinti ne vincitori, qui stiamo perdendo tutti, chi le speranze di vedere il Siena ai fasti di un tempo perche intorno si è creato il deserto, chi solo la passione ogni volta castrata da personaggi che ognuno di noi a casa propria non gli farebbe nemmeno tagliare l'erba in giardino ed invece gestiscono società di calcio e chi invece perderà semplicemente la faccia...a qualcuno è già toccato, alla proprietà invece è questione di giorni se tutto si deciderà a breve.
Non fare un nome, nessuna persona fisica che esce alla luce del sole, se non uno che dovrebbe fare il direttore generale che di regola sarà un dipendente, e niente piu, (altro spot ad uso e consumo dei tifosi come trombare Vaira) perché da anni nel calcio, ma chi compra non ci è dato saperlo.
Nessun nome, niente di niente, con due società posticcie messe ad hoc per portarci al fallimento una con 10 mila euro di capitake versato, l'altra...(e questa è anche meglio) in prefallimento dal 2019.......sti cazzi!!
Ora esce come ricordavi te all'orizzonte anche il buon Giorgione Perinetti (e sarebbe la terza volta in pochi mesi).
Non vorrei che il distacco polemico di molti tifosi espresso sui social, la stessa Amministrazione che per bocca dell'assessore allo sport in un ruolo di controllo, denuncia atteggiamenti assai dubbi e censurabili, avesse fatto pensare che davvero con una carrettata di indegni non ci si può presentare e non vorrei pure che si sia pensato all'unico che un po di offerte ls aveva fatte pervenire in tempi diversi, proprio perché a Siena aveva vinto....ma mi domando il progetto tecnico dov'è??
E poi....in un momento dove i tifosi stessi hanno bisogno di certezze dopo questa libecciata (per molti inaspettata per me sicura...e lo dico da anni che per fallire non bastava solo pagare gli stilendi....Zamparini a Palermo e fallito per i bilanci pur avendo ottemperato ) te non solo non presenti nessuno ma scappi come un sorcio senza proferir parola se non attraverso gli scrtti della Nazione, fa vergogna alla persona prima che al presidente.
Ultimo inciso e poi non vi tedio più.
Vista questa difficoltà economica palesata dalla società metto in discussione (Perché non ho le prove se non tre righe vergate sul sito della Robur) la possibilita che abbiano "ottemperato" perché potrebbero ancora non aver pagato basta farsi fare le liberatorie dai giicatori e staff con la promessa di pagare più in la in funzione della vendita ed il gioco è fatto...
Ma perché mi dovrei fidare quando sono stati loro i primi a non essere chiari nascondendo prima e cavalcando poi scelte incomprensjbili ai più senza una reale giustificazione???
Ed allora io metto in dubbio il loro operato, di lei e di chi la sta consigliando da mesi se non da anni.
Perché scappa signora Durio, sia fisicamente che moralmente alle sue resresponsabilità visto che nel suo atteggiamento non c'è niente di condividibile ne di accettabile se si parla di calcio piuttosto che di cessione??

Data: 18/07/2020 00:10:55 Nick: John Bravo

Braccio ti stimo come sempre ed è un piacere leggerti. Almeno hai il coraggio di scrivere cose realistiche e poni domande scomode che nessuno, specie la stampa, si sente di fare ai diretti interessati (cose già dette in passato). Aggiungo, a ciò che hai detto, che gli emissari dell'Armeno incontrando i soci di minoranza hanno in qualche modo cercato a modo loro di forzare la mano. Ma, ahimè, forse si sono dati la zappa ancora di più sui piedi visto i rapporti esclusivamente formali, ma forse nemmeno, tra loro e la Durio.
Poi spunta all'improvviso anche Perinetti che gira ad un altro "ignoto" tutti i contatti necessari. Boh???? Davvero, che ci vedranno in questa squadra?

Data: 17/07/2020 22:41:34 Nick: Braccio da Montone

Ma poi....in questi giorni di attesa, trovavi giornalisti di vaglio fino, che ci hanno accompagnato in questi giorni scrivendo e onlinezzandosi ad ogni pie sospinto e ti dicevano...."ma te spenderesti 350 o 3 milioni e mezzo??"...qualcuno legato alla società in maniera "forte" che ti diceva..."il Siena??..fallisce".....ed io mi chiedevo, perché gente informata sui fatti mi deve dire così???
Lo trovavo strano ma sopratutto fuori contesto, visto che si sentiva parlare già di cordate pronte a rilevare il Siena fino all'indicazione di domenica scorsa dove la "voce societaria" preannunciò un imprenditore straniero.
Ho pensato che fosse stato il venditore a buttarla la magari per avere maggiore spazio per la contrattazione ed invece...esisteva davvero....il quale a prescindere da chi fosse...ha mandato i suoi emissari e correttamente senza nascondersi hanno portato la loro proposta, con le dovute garanzie, con tempi di scadenza certa, dopo due diligence fondamentale ma pronto a venire incontro alla proprietà e visto che c'era, anche alla città, con ragionamenti mirati sulla cultura....(cazzo finalmente uno che non voleva tirare su due muri....).
Una situazione idilliaca, ma non tanto per noi ma per la proprietà, dalla crisi pre covid...non post, ma pre covid, ad avere due acquirenti tra cui uno che avrebbe messo d'accordo il ludico del calcio con investimenti sulla città era impensabile per tutti.
Quindi trattativa aperta???...macché si scopre altresi che la proprietà non vuol parlare con il secondo competitor (oggi la conferma), sembra snobbarlo in maniera inspiegabile, e va da se che oggi che è stata dichiarata la vendita mi aspetto una nuova proprietà fantasmagorica e sfavillante, e non gente infognata nella merda, o in giri strani piuttosto che supponente (a quella abbiamo già dato).
Devo essere sincero in attesa che la Durio andasse a vedere le carte del ricco Armeno (penso che qualcuno o anche qualche due sia andato a vedere solvibilità e fedina visto che si è presentato con tutti i crismi alle istituzioni a differenza degli altri che proponevano solo il nome di un direttore generale forse bravo ma non si sa, di sicuro sfortunato...) ho pensato che la cordata romana orfana di Mariani che aveva smentito esserci e guidata da nostre vecchie e mai amate conoscenze essendo in difficoltà di fronte forse ad un ricco vero (s'era detto che qualcuno aveva controllato) sembrava iniziare a creare confusione facendo leva sul buon cuore della gente facendo uscire varie aziende (poi risultate non vere fimo a quelle di stamani che stentiamo a trovare fra capitale sociale irrisorio e messa in liquidazione) fino alla ciliegina (nello stesso giorno di Umana) con il massimo del populismo con la comunicazione che Vaira non avrebbe forse fatto parte del progetto...esattamente quello che molti si volevano sentir dire......ma nonostante questa azione imbonitrice mancava sempre chi si sarebbe preso il Siena.
Ma questa non è la sola cosa strana, altre si sono verificate, la prima che un club di tifosi abbia dichiarato che da oggi in poi ogni presidente si debba meritare l'appoggio dei tifosi...(e lo strano è che per la prima volta venga stabilita una cosa che invece sarebbe dovuta accadere sempre) , l'altra assai inspiegabile che una proprietà che mette in vendita una società si rifiuti categoricamente di ascoltare quello che ha da proporre un ipotetico compratore (tra l'altro s'è detto verificato nella solvibilità) cacando sopra ad un affare da oltre 3 milioni di euro.....inspiegabile non volerli incontrare, inspiegabile non imbastire una trattativa, tanto da far pensare..."signora ma a quale diavolo ha venduto l'anima e di conseguenza il Siena??"
Nessuno conosce i contorni dell'operazione ma buttare nel cesso o perlomeno nemmeno trattare al meglio anche con l'altro competitor, ha steso un grande velo su tutto, una cortina di terribili dubbi tanto da far pensare che lei non potesse fare altrimenti....mi ripeto...a quale diavolo ha venduto l'anima??
Una decisione che penalizza la società Robur e forse anche la città stessa a disprezzo di noi tutti perché il disprezzo lei ed i suoi collaboratori...(mai troppo amati da chi il prosciutto lo mangia invece di metterselo sugli occhi) è l'unica cosa che siete stati capaci di farci vedere, spaccando una tifoseria, annientando grazie a qualche sodale chi avesse l'ardire di controbattere.
Bene ora siamo arrivati all'epilogo e nel più classico del vostro modus operandi siamo qui a vedere tutto questo popo di lavoro che avete messo in piedi, purtroppo come disse anche l'assessore Benini è una scelta della proprietà ma ci risulta assai misterioso il perché non valitare chi si è presentato pronto a toglierti dai problemi.......in che giri si è infognata ed in che giri ci ha infognato, se non ha voluto nemmeno guardarsi intorno o valutare altro??...se poi ci compra Berlusconi o Moratti alzo le mani ma visto la pochezza sua e di chi la circonda, dubito abbiate così alte entrature.

Data: 17/07/2020 20:58:47 Nick: Braccio da Montone

Vi prego fatemi bugiardo......o è chiedere troppo??

Data: 17/07/2020 20:40:55 Nick: Braccio da Montone

Bene dopo alcuni giorni passati ad immaginare scenari di cessioni, di progetti futuribili, i romani poi un monte di aziendone interessate (con relative immediate smentite però), addirittura un ricco armeno, roba da non so cosa, dobbiamo tornare al primo pensiero avuto su questa farsa oggi, in assensa appunto del destabilizzante ricco armeno che probabilmente poco conosce del nostro calcio compresi vezzi e lacchezzi.
Già il primo pensiero fu proprio....questa cede ad una società anonimissima(e qui di più anonimo non c'è) gli rileva il debito e quindi tana libera tutti per la Immobikiare Federico, poi la società anonimissima ovviamente non paga un cazzo se non poche cose, anzi magari svuotano la Robur di quel poco che c'è e poi in pochi mesi portii libri in tribunale....la Immobiliare Federico è salva.....quelli che t'hanno fatto fallire magari sono pure specializzati, la società fallisce ed il guadagno per qualcuno che arriverà (nascosto oggi nel sottobosco) prenderà la società per tre palanche, finirà la Robur Siena e quelli che avevano da avere perderanno tutto.
Poi da dove si riparte??...boh credo che dopo averci ridotto ai minimi termini l'aspetto meno importante sia da dove si riparte.
Nota a margine....c'è qualche soggetto invischiato in questa storia che nel tempo in po di campi li ha calcati, non so se è bravo o no, di sicuro non è fortunato visto che da dove è passato poi hanno chiuso, era un sinistro presagio che andava letto, ma ormai era tardi, la gassazione del tifo era ormai irreversibile ed hanno potuto fare quello che hanno voluto in spregio ad una tifoseria e perché no ad una città......e c'era da volergli bene si

Data: 17/07/2020 15:45:10 Nick: GhiBell1

Chi si accaparrera' laRobur e la sua ricca e gloriosa tradizione? Il gruppo capitanato da Foresti o la cordata armena? E mentre i tifosi sognano, le trattative vanno avanti. Chi vivra' vedra'...

Data: 16/07/2020 23:12:38 Nick: santinonuccio

Sevan Aslanyan

A tutto gas

Data: 16/07/2020 14:58:46 Nick: OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

La TrAtTaTiVa PeR La CeSsIoNe E’ gEsTiTa SoTtOtRaCcIa……Io PeNsO sOlO aLlE qUoTe…….:)

Data: 16/07/2020 14:16:58 Nick: santinonuccio

Siena club lungimiranza

Data: 16/07/2020 14:05:51 Nick: Piffero

Messaggio scritto da diamine

La posizione dei Fedelissimi sul passaggio di proprietà

Forse alla fine ci sono arrivati anche loro ... almeno nelle intenzioni.


Parole sante.

Luca

Data: 16/07/2020 13:52:28 Nick: diamine

La posizione dei Fedelissimi sul passaggio di proprietà

Forse alla fine ci sono arrivati anche loro ... almeno nelle intenzioni.

Data: 16/07/2020 11:39:53 Nick: Troio e Nello

Dice un certo Mark Cartagirone... Quello di Pamela Prati... 😂

Data: 16/07/2020 08:54:42 Nick: B-B-n

Ma sarà possibile che tutti dicono e scrivono che il Siena è stato venduto ma nessuno sa a chi?????
Ma sono veramente vergognosi!!!!!! TUTTI!!!!!!!
Oppure ancora non è stato venduto????

Data: 15/07/2020 15:45:20 Nick: Filmic

anche il sor Salvatore da Potenza ha alzato bandiera bianca....davvero strano

Data: 15/07/2020 07:56:12 Nick: Troio e Nello

Armeno in culo alla faccia delle Istituzioni cittadine... Il grande circo Durio Trani con tutti i suoi artisti da baraccone resta in parte propendendo per la fantomatica cordata italiana.

Data: 14/07/2020 15:33:33 Nick: roburunicafede

BUONASERA GUFI MURAIOLI...LA FINE, COME PREANNUNCIATO DA OLTRE UN ANNO SI AVVICINA, ANCHE IO SONO PESSIMISTA SULL'ACQUISTO LAST MINUTE!

MI FANNO RABBIA LE PESANTI PAROLE NEI CONFRONTI DELLA DURIO DI COLORO CHE L'HANNO OSANNATA ANCHE QUANDO ERA PALESE LA CATTIVA GESTIONE, SIA ECONOMICA CHE SPORTIVA, MA SI SA A SIENA FUNZIONA COSI', LECCHINI FINO A QUANDO FA COMODO E GIUDICI IRREPRENSIBILI QUANDO I BUOI SONO ORMAI SCAPPATI....

IL NOSTRO AMATO DE LUCA CI HA INSEGNATO A SOGNARE....CREDO CHE CI RIMANGA SOLO QUESTO CON LA SPERANZA DI ASSISTERE AD UN MIRACOLO IN TERMINI DI CESSIONE DELLA PROPRIETA', PERCHE' CEDERE TANTO PER CEDERE CAMBIA POCO, SAREBBE IMPORTANTE CEDERE A CHI HA IN MENTE UN PROGETTO SERIO, FATTO DI INVESTIMENTI SUL SETTORE GIOVANILE E SULLE STRUTTURE...

AVANTI ROBUR, ORA PIU' CHE MAI

Data: 13/07/2020 23:58:01 Nick: santinonuccio

Armeno di arma di taggia

Data: 13/07/2020 23:47:58 Nick: GIGI568

L'Armeno....mi ricorda tanto la storia dello svizzero ai tempi di mezzaparola .....come e' finita si sa' tutti...speriamo di non fare il bis....

Data: 13/07/2020 23:34:33 Nick: GhiBell1

Speriamo bene, dai ce ne andasse bene una, una volta.

Data: 13/07/2020 19:58:19 Nick: santinonuccio

Messaggio scritto da OsSeRvAtOrE dIvErTiTo

@santinonuccio:Io In CoDeStA cItTa’ La ScIaRpA Al CoLlO Un C’Ho Da mEtTeLa A nEsSuNo….Un C’ Ho Da MiScHiArMi CoN nEsSuNo!.....Io GrAzIe A GeNtE cHe Sa EnTrO fOrTe E Mi RiGoVeRnO…tuTtO Il reStO e’ mErdA fUmAnTE….


Presidente Armeno sarebbe tanta roba in quel senso..

 

1...45678...25